Radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata

Cancro alla prostata aggressivo o mestastatico, come trattarlo?

Preparazioni degli Stati Uniti per il trattamento della prostatite e BPH

Oggi diversi studi condotti in ambito clinico hanno dimostrato l'enorme potenziale di una pianta molto comune, che cresce spontanea nei campi e nei giardini anche delle nostre case, dalle foglie frastagliate e dal fiore giallo.

Abbiamo scelto di pubblicare integralmente in rete un articolo in merito al suo utilizzo tratto dall'archivio cartaceo di Nexus New Times Una buona e proficua lettura dalla Redazione. Il presente articolo mi è stato inviato tramite posta elettronica. Quando ricevo mail di questo genere, valuto se inserirle o meno sul mio sito web.

La pubblicazione di questa mail è motivata dal fatto che so da tempo che la radice di tarassaco radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata una potenziale cura per il cancro, solo che non disponevo di informazioni dettagliate su come prepararla o utilizzarla. Gli erboristi impiegano di frequente la radice di tarassaco per trattare problemi al fegato, ai reni ed alla cistifellea. Ogni settimana muoiono di cancro circa Non bisogna acquistare alcunché. Credo ad ogni parola che scrivo e sono la prova vivente che la cosa funziona.

I costi di stampa da me affrontati rappresentano il mio ringraziamento a Dio per avermi restituito la vita e la salute. Poco più di tre anni fa ero in procinto di morire di cancro. Prendi la radice di tarassaco. Non aspettarti radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata miracolo. Ci è voluto molto tempo per maturare questa malattia. Quando una voce di questo tipo ti dice di fare qualcosa, la fai. Quindi mi ritrovai a pensare che non mi aveva detto quale dose assumerne né come prepararla.

Quel mattino mi dedicai immediatamente a prelevare alcune radici ed iniziai a prepararle. Circa una settimana più tardi cominciai ad assumere il preparato. Trascorse tre settimane, i dolori alla schiena erano scomparsi e il mio intestino era migliorato; dopo cinque mesi e mezzo, non riuscirono a rilevare alcuna traccia di cancro nel mio organismo.

Nessuno sembrava volermi dare retta. Quando ne parlai ai medici, costoro si limitarono a sorridere come se fossi ammattito. Gli avevano dato da quattro a sei settimane di vita. Dopo aver assunto questa polvere medicinale per circa sei settimane era di nuovo in piedi, svolgeva le sue mansioni e guidava la macchina.

Pian piano, con il passaparola, la voce si diffuse. Alcune persone assunsero il preparato per diversi tipi di cancro, altri per problemi di altro genere. So perfettamente che non si tratta di una panacea universale. Non sarà di giovamento a tutti o con tutti i tipi di cancro; so che non cura i cancri della pelle e non ha funzionato con i tumori al cervello. Un dottore di Boston, Massachusetts, ha elaborato un vaccino che sta producendo grandi risultati; ha avuto successo con il cancro alla prostata, al colon, al seno, al fegato e, meglio di tutto, ai polmoni.

Cinque soggetti lo hanno assunto per il cancro ai polmoni e tutti sono stati curati. La polvere medicinale ricavata dalla radice di tarassaco ha in sé qualcosa che ricostituisce il sangue ed il sistema immunitario.

Quando il sistema immunitario è ripristinato a tal punto, riacquista il controllo delle cellule cancerose, le quali eseguono una sorta di dietro-front ed iniziano a rimediare ai danni che hanno provocato. Molte delle peggiori malattie che hanno infestato il mondo sono state sconfitte alquanto agevolmente. Quando ero ragazzo, le donne temevano il gozzo più di quanto non temessero il cancro. Da quanto tempo è in circolazione il pane ammuffito?

Oltre che contro il cancro, sono sicuro che gli scienziati troveranno numerosi impieghi per la polvere ricavata dalla radice di tarassaco; io ho già scoperto che ricostituisce il sangue e, quindi, si guarisce molto più in fretta. Per ricavare la polvere dalla radice di tarassaco è necessario seguire le mie istruzioni alla lettera; qualsiasi modifica vanificherà il risultato.

Asportate le foglie situate appena sotto la corona. Non lavate. Le radici devono quindi essere essiccate a circa 38 gradi [Celsius]. Io non ho mai utilizzato la luce a infrarossi durante tutta la procedura. Quando si piega radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata radice e questa si spezza, allora è pronta per essere ridotta in polvere.

Procuratevi una vecchia padella in ferro ed un martello pulito. Prendete una radice alla volta, collocatela nella padella ed iniziate a picchiettare. Non colpitela con troppo vigore, altrimenti volerà da tutte le parti. Continuate la procedura sino a quando non disponete di una quantità sufficiente a cominciare.

Ho a disposizione un vecchio mortaio che i farmacisti erano soliti utilizzare per pestare le pastiglie, con il quale si fa molto più in fretta. Non usate un macinino elettrico; in tal caso, la cosa non funzionerà. Troppa parte utile si perde in polvere. Dovete seguire le mie indicazioni, altrimenti lasciate perdere. Ho provato radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata scorciatoie per accelerare i tempi, ma è come se qualcuno stesse sbirciando da sopra la radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata spalla, e so quando commettevo un errore.

Sono un vecchio agricoltore e non uno scienziato, quindi non sapevo quale fosse la corretta quantità da prendere. Una volta miscelata la polvere, utilizzatela tutta; conservatela in un luogo asciutto. Dopo averla assunta per tre o quattro giorni, vi sentirete bene, ma niente di più; questo è dovuto al fatto che il sangue si sta rafforzando. Quando il vostro sangue è a posto, lo siete anche voi.

Nella maggior parte dei casi, la procedura ripristinerà al meglio il vostro sistema immunitario in un arco di tempo variabile fra i tre giorni e le tre settimane, al punto che il sistema riprende il controllo delle cellule cancerose ed il cancro cessa di diffondersi.

Nella maggior parte dei casi sarà di aiuto. Dopo tre settimane, il dolore alla schiena sarà quasi del tutto scomparso e, qualora abbiate sofferto degli stessi dolori di cui ho sofferto io, vi renderete conto che sta funzionando.

Nel caso di cancro osseo alla colonna vertebrale, il processo di guarigione richiederà tre mesi. Non si tratta di una cura dagli effetti immediati. Prima si inizia, prima si supera il cancro. I giovani guariscono più velocemente rispetto alle persone più mature, nondimeno la procedura avrà effetto a qualsiasi età.

Quando ne hanno bisogno in misura minore, alcuni soffrono di mal di stomaco; questo significa anche che il cancro è sotto controllo e che non si ha bisogno della stessa quantità di sostanza. Inoltre, probabilmente rileverete che quando assumete la sostanza a pieno regime non vi beccherete nemmeno un raffreddore. Il principale nemico della radice è la chemioterapia.

Rammentate che nel 90 per cento dei casi coloro che seguono questo consiglio e si sottopongono alla chemioterapia sono al cimitero.

Non biasimate il medico — fa del suo meglio con quello che ha a disposizione — oppure potreste richiedere una garanzia per iscritto. La radice è un alimento, non un farmaco, quindi non dovrebbe interferire con le medicine potenzialmente radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata dal vostro medico.

La comunità medica non accetterà facilmente questa sostanza. Una buona porzione di immunità deriva dal suolo; inizia non appena si nasce. Le dita di un bimbo toccano le cose e poi finiscono in bocca. Poi tutto quello che si tocca finisce in bocca.

Quando i bambini vanno fuori a giocare e poi rientrano, le parti più sporche sono le mani e la zona attorno alla bocca, dove le prime vanno a finire indipendentemente da quanto siano sporche.

Nel terreno vivono numerosi batteri e agenti patogeni, che comunque non sembrano provocare alcun danno; nondimeno questa prassi rafforza il sistema immunitario. Alcuni animali non possono vivere senza ingerire una certa quantità di terreno. I miei migliori auguri a tutti coloro che radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata di cancro e di altre affezioni.

Me le ha fatte pervenire e le troverete qui di seguito. Webster Kehr, webmaster, CancerTutor. Come ottenere la polvere di radice di tarassaco: partiamo dalla prima fase, ovvero la raccolta dei semi.

Il seme si trova alla base della bianca corona di peli che radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata presenta allorquando il fiore giallo giunge a piena maturazione; soffiandoci sopra, i semi si disperdono. Questi piccoli semi crescono solo in primavera. Li raccolgo durante i mesi di maggio e giugno, quindi li metto nel freezer.

Preparate il terreno dove intendete piantarli, spargete i semi sulla superficie del terreno, rastrellate molto delicatamente sino ad inserirli nel suolo ed annaffiateli. In genere io pianto i semi nel mese di agosto. Prelevo le pianticelle nel successivo mese di aprile, durante il quale cerco di trapiantarle tutte, poiché alla fine di aprile le piante iniziano a fiorire, il che sottrae energia alla radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata delle radici; una buona prassi è quella di asportare i germogli per i primi due mesi.

Quando, in aprile, metto a dimora le pianticelle, le pianto a circa sei pollici di distanza, in file distanti pollici. Allora estirpo erbacce e gramigna dal terreno coltivato. Innaffio a seconda delle esigenze. Solitamente inizio a raccoglierle in ottobre, periodo in cui alcune radici avranno il radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata di un pollice.

In alternativa potete utilizzare un disidratatore regolato sui 38 gradi [Celsius] tuttavia, se questo non dispone di possibilità di regolazione, evitate di usarlo. Poi, la mattina seguente, esponetele di nuovo al sole. Se avete il riscaldamento in casa non vi è problema, dato che essiccheranno in modo ottimale vicino a quasi qualsiasi fonte di calore, come un camino o una stufa.

Quando preparate la polvere, cercate di non perdere nulla. Pestate le radici sino a renderle piatte, quindi inseritele in un macinacaffé per 25 secondi ed avrete la polvere medicinale; potete anche continuare a pestarle e sbriciolarle a mano sino ad ottenere la giusta consistenza. Per un lungo periodo ho utilizzato un mortaio ed un pestello in ferro fornitimi da un amico; con tali attrezzi potete sminuzzare la polvere a vostro piacimento.

Ultima avvertenza, sistematela in un luogo asciutto. George avverte che la polvere di radice di tarassaco reperibile presso erboristerie e simili non è prodotta secondo le stesse modalità da lui illustrate e, a quel che se ne sa, non è utile radice di tarassaco nel trattamento del cancro alla prostata il cancro.

Prima di andare in stampa abbiamo tentato di metterci in contatto con Mr Cairns, ma il suo telefono non era collegato; di conseguenza, non ci troviamo nelle condizioni di chiarire alcuni interrogativi suscitati dal suo articolo e relativa integrazione.

Le prefazioni sono opera di R.