Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata

Cancro della prostata metastatico, enzalutamide migliora sopravvivenza di pazienti ormono sensibili

Ginnastica massaggio della prostata

Il cancro alla prostata, anno dopo anno, è in cima alla lista delle malattie oncologiche degli uomini anziani e del cancro al seno nelle donne. Il suo precoce presagio è il prurito scrotale. La decisione sulla scelta dei farmaci per il trattamento del cancro alla prostata e altri metodi di trattamento di un paziente dipende da una serie di fattori:. Se il tumore è localizzato stadio 1 o 2quindi la prostatectomia radicale, il cyber-coltello, le radiazioni radioterapiala criodistruzione e i farmaci ormonali sono usati per trattare il cancro alla prostata.

Se il tumore si è diffuso oltre la prostata, ai linfonodi vicini stadio 3 o all'osso o altri organi stadio 4l'obiettivo del trattamento è controllare il cancro, non curarlo. In questo caso vengono prescritti chemioterapia e farmaci Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata per il trattamento del cancro alla prostata e la terapia delle metastasi ossee.

I farmaci patogenetici per il cancro alla prostata sono utilizzati per ripristinare disturbi a causa della malattia e trattare la chemioterapia ad esempio, docetaxel nel cancro della prostatale funzioni corporee, migliorare il metabolismo, rafforzare il sistema immunitario. I farmaci sintomatici per il cancro alla prostata hanno lo scopo di alleviare i sintomi della malattia.

Molte erbe, integratori alimentari e droghe di origine vegetale soda, celidonia, propoli, cicuta, tintura di agarico, trattamento con aconito, anziano, ecc. Senza l'approvazione degli scienziati sono pubblicizzati come farmaci efficaci per il cancro alla prostata. È necessario ricorrere a queste forme di trattamento solo dopo il permesso del medico.

Sotto la loro influenza, i testicoli fermano la produzione di testosterone, il principale ormone maschile-androgeno, necessario per la crescita del tumore. Anche se Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata produzione di testosterone nei testicoli si è arrestata, una piccola quantità di androgeni sarà prodotta dalle ghiandole surrenali.

Gli antiandrogeni bloccano la capacità del tessuto prostatico di utilizzare gli androgeni. Questo tipo di trattamento per il cancro alla prostata negli anziani comprende i seguenti farmaci:. Nelle cliniche in Inghilterra, Israele, Germania e altri paesi con cure avanzate contro il cancro, la chemioterapia viene solitamente utilizzata per il cancro di terzo e quarto grado. Controverso, ma possibile con la terapia ormonale per il cancro alla prostata è l'uso di pillole di cancro alla prostata con il principio attivo Finasteride Proscar.

Previene la conversione del testosterone in diidrotestosterone, la forma più attiva di testosterone, che stimola la crescita delle cellule normali e Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata della ghiandola prostatica.

Il trattamento del carcinoma della prostata ha lo scopo di ottenere la remissione, ottenere il controllo della malattia e prevenire le complicanze. I farmaci per il cancro alla prostata in ciascun caso sono selezionati individualmente, in base allo stadio, alla comorbilità, all'aggressività del tumore, all'età del paziente.

Gli agonisti degli ormoni che rilasciano la gonadotropina sono usati per la castrazione della droga in pazienti con carcinoma della prostata. Agiscono sulle cellule pituitarie produttrici di gonadotropina, stimolando la sintesi dell'ormone luteinizzante LH e dell'ormone follicolo-stimolante FSH e, di conseguenza, un aumento dei livelli di testosterone nell'arco di diverse settimane.

Prima della somministrazione di agonisti, gli antiandrogeni vengono prescritti per bloccare l'effetto del testosterone sulle cellule della prostata. Leuprorelina è indicata come trattamento palliativo del carcinoma prostatico avanzato, quando l'orchiectomia o l'uso di estrogeni non sono applicabili al paziente.

È un potente inibitore della secrezione di gonadotropina con trattamento continuo a dosi terapeutiche. Il lupron deve essere somministrato per via intramuscolare e Eligard per via sottocutanea. La triptorelina è indicata per il trattamento sintomatico del tumore prostatico ormone dipendente dipendente, forme Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata e localizzate alternativa alla castrazione chirurgica, per sopprimere la secrezione di testosterone.

Il dosaggio raccomandato è di 3,75 mg per via intramuscolare ogni 4 settimane, 11,25 mg per via intramuscolare una volta ogni 12 settimane o 22,5 mg per via intramuscolare ogni 24 settimane.

La triptorelina è un decapeptide sintetico, un analogo del GnRH agonista. La concentrazione di testosterone sullo sfondo di assumere il farmaco raggiunge il livello post-paesaggio dopo 3 settimane.

Dosaggio: Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata mg e 10,8 mg di impianto sottocutaneo. La dose standard è 3,6 mg ogni 4 settimane o 10,8 mg ogni 12 settimane. Una diminuzione della produzione di testosterone porta ad una riduzione delle dimensioni della ghiandola prostatica e riduce i sintomi associati. La dose raccomandata è 1 impianto per via sottocutanea ogni 12 mesi.

Alcuni esperti raccomandano l'uso di agonisti LRH in un ciclo discontinuo, ma l'efficacia del regime non è stata dimostrata. Nel cancro alla prostata, gli antiandrogeni hanno un effetto terapeutico positivo, si legano ai recettori degli androgeni e Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata competitivamente la loro interazione con il testosterone e il deidrotestosterone.

Come una monoterapia inefficace. Sono preferibili antiandrogeni non steroidei o puri, in quanto interagiscono selettivamente con i loro recettori nella prostata e non possiedono un meccanismo antigonadotropico. Inoltre, vi è un blocco dei recettori degli androgeni nell'ipotalamo, nel locus, dove si verifica la produzione di LHRH. A causa del meccanismo di feedback esistente, la sintesi dell'LH aumenta, il che porta ad un aumento dei livelli di testosterone stato temporaneo.

Abiraterone è prescritto in combinazione con Prednisone per il trattamento di pazienti con carcinoma prostatico resistente alla castrazione metastatico durante o dopo la chemioterapia Docetaxel. Il dosaggio è di mg una volta al giorno in combinazione con Prednisone 5 mg due volte al giorno. La bicalutamide è indicata per il trattamento del carcinoma della prostata metastatico in combinazione con un agonista RhRG.

Il dosaggio standard è di 50 mg per via orale 1 volta al mattino o alla sera. Degarelix è un antagonista selettivo dei recettori ipofisari del GnRH, riduce la produzione di gonadotropine, LH e FSH, a causa della quale il testosterone è prodotto meno. Degarelix è efficace nel raggiungere e mantenere il testosterone a livello post-cationico. A differenza degli agonisti del GnRH, non causa un aumento a breve termine dei livelli di testosterone; l'effetto desiderato viene raggiunto entro giorni dall'ammissione.

La prima dose di mantenimento è prescritta 28 giorni dopo l'inizio della somministrazione. Flutamide è usato in associazione con agonisti GNRH per controllare il cancro localmente limitato nella fase iniziale e per il trattamento del cancro metastatico, per i pazienti con orchiectomia bilaterale. Il dosaggio usuale è di mg ogni 8 ore.

La nilutamide non è adatta all'induzione della castrazione chimica, poiché bloccando il meccanismo di feedback per controllare la secrezione di testosterone, aumenta la sua concentrazione. Il farmaco viene utilizzato in combinazione con la castrazione chirurgica per il trattamento Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata carcinoma prostatico metastatico, in presenza o in assenza di un processo locale, in combinazione con la castrazione chirurgica o farmacologica.

La dose iniziale di mg una volta al giorno, per 30 giorni, la dose di mantenimento per nilutamide è di mg una volta al giorno. L'apalutamide inibisce Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata traslocazione nucleare del recettore degli androgeni, il legame del DNA e interferisce con la sua trascrizione.

Docetaxel è indicato in associazione con Prednisone per il trattamento di pazienti con carcinoma prostatico androgeno-indipendente e metastatico. Cabazitaxel è stato prescritto con Prednisone per il trattamento del carcinoma della prostata metastatico dopo chemioterapia con Docetaxel. Per i pazienti per i quali è raccomandato un trattamento sintomatico con oncocosilium e per i quali la terapia con Docetaxel non è applicabile, Mitoxantrone, come rimedio palliativo, migliora la qualità della vita, ma non ne pregiudica la durata.

Utilizzato in combinazione con vinblastina, etoposide, paclitaxel, docetaxel, mitoxantrone o corticosteroidi per ottenere effetti sinergici. L'immunoterapia cellulare autologa stimola il sistema immunitario del paziente per combattere il cancro. Il primo vaccino della seconda generazione contro il cancro alla prostata maligno è stato testato.

Quando compare una sindrome da dolore grave, il vaccino non viene prescritto. Trattamento individuale per ogni paziente. Negli uomini con carcinoma della prostata e metastasi ossee, l'acido zoledronico è prescritto per prevenire o ritardare il riassorbimento osseo associato alla malattia. Quando un tumore alla prostata con metastasi a distanza spesso sviluppa fratture complicate o compressione del midollo spinale.

Con queste complicazioni, viene preso in considerazione il problema della chirurgia o della radioterapia. L'acido zoledronico è un bisfosfonato per via endovenosa, indicato per i pazienti con metastasi ossee confermate, dopo chemioterapia standard. Durante il trattamento, i livelli di creatinina sono monitorati. Durata del corso - mesi. Inoltre, si raccomanda di assumere mg di calcio e un complesso vitaminico contenente vitamina D UI al giorno.

Gli anticorpi monoclonali Denosumab riducono l'incidenza di complicanze fratture, Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata del midollo spinale, necessità di radioterapia negli uomini con metastasi ossee del carcinoma della prostata.

Sopprimendo lo sviluppo e l'attività degli osteoclasti, Denosumab riduce il riassorbimento osseo e aumenta la densità ossea. Il farmaco è noto con il nome di marca Prolia Proliaindicato per aumentare la massa ossea durante l'uso di antiandrogeni per il cancro alla prostata non metastatico.

I corticosteroidi hanno proprietà anti-infiammatorie, utilizzate per il cancro alla prostata con metastasi, che non è suscettibile di terapia ormonale. I corticosteroidi alterano le reazioni del sistema immunitario, sono usati in combinazione con mitoxantrone, abiraterone e Zoladex o buserelin che è meglio per il cancro alla prostata. Il prednisolone migliora le condizioni e riduce il livello di antigene prostatico specifico PSA. Grandi dosi possono essere utilizzate per i pazienti con compressione del midollo spinale o gonfiore del cervello.

Le dosi basse e medie di steroidi sopprimono gli androgeni surrenali. I corticosteroidi hanno anche un effetto palliativo nei pazienti con carcinoma della prostata e, in dosi farmacologiche, aiutano a ridurre l'infiammazione. Il farmaco è indicato per gli uomini con carcinoma prostatico resistente agli ormoni e solo con metastasi ossee per radioterapia interna. In grandi dosi, il ketoconazolo Nizoral inibisce la produzione surrenalica e testicolare degli ormoni sessuali maschili a causa della disintegrazione del sistema dipendente dal P Molti effetti collaterali sono in qualche modo compensati dalla contemporanea nomina di Prednisolone.

L'effetto della terapia con ketoconazolo, in contrasto con l'uso di antiandrogeni, si sviluppa rapidamente, ma è a breve termine. Il cancro alla prostata è uno dei più comuni disturbi della prostata.

Le statistiche dicono che nella maggior parte dei casi questa malattia è afflitta da un uomo di età superiore ai 45 anni. Una caratteristica del cancro è la loro asintomatica nelle fasi iniziali. Nella pratica degli oncologi in tutto il mondo, le medicine sono ampiamente utilizzate per far fronte a questa malattia insidiosa e pericolosa.

I farmaci comprendono i vaccini contro il cancro alla prostata che possono distruggere le neoplasie tumorali non solo nelle prime fasi della patologia. La vaccinazione offre un enorme vantaggio per aumentare la vita del paziente, anche nella fase di metastasi. Ma ancora, la maggior parte dei farmaci contro il cancro mirano a fermare il progresso della crescita di una neoplasia maligna. Il successo degli interventi terapeutici dipende direttamente dalla diagnosi tempestiva.

Quanto prima sarà fatta la diagnosi corretta, tanto migliore e più positivo sarà il risultato. Raccomandazioni del dottore età del paziente; stadio di sviluppo della malattia; caratteristiche di natura individuale nello sviluppo della malattia; la presenza nel corpo di altri tipi di condizioni patologiche; categoria di prezzo dei farmaci.

Le misure terapeutiche, con la nomina di farmaci speciali, sono appropriate solo nel caso di oncologia di stadio I o di stadio II. Se il paziente si rifiuta di sottoporsi ad intervento chirurgico, vengono anche trattati medicinali speciali.

Per ottenere la massima efficacia nel trattamento del cancro alla prostata, sono ampiamente utilizzati diversi gruppi di farmaci, che insieme possono fornire il tipo di assistenza necessario. Quando si verifica un processo oncologico come il carcinoma della prostata, vengono utilizzati gruppi patogenetici di farmaci, farmaci sintomatici e sostanze ormonali.

I preparativi di azione patogenetica aiutano ad aumentare la risposta immunitaria dell'organismo dopo la chemioterapia e a migliorare significativamente i processi metabolici nel corpo del paziente. Le scoperte mediche non stanno in piedi in un posto, e con il trattamento di tumori maligni, farmaci ampiamente usati contenenti ormoni.

Un buon risultato positivo fornisce la connessione di diversi tipi di medicinali.