Analisi del sangue della prostata

Il Mio Medico - Prostata: quali esami fare?

Il tono della prostata

A tal proposito, vi ricordo che il tumore della prostata è attualmente il tumore più diffuso tra gli uomini. Per questo motivo, dopo i 50 anni, l'esecuzione di specifici esami per indagare la salute della prostata è fortemente raccomandata, anche in assenza di sintomi. Fatta questa analisi del sangue della prostata premessa, andiamo a vedere nel dettaglio quali sono gli esami utili per valutare le condizioni di salute della prostata.

Grazie a questi esami è spesso possibile diagnosticare le patologie della prostata in una fase precoce, non ancora complicata e per questo facilmente trattabile. Proprio per questo motivo, l'esplorazione rettale e il dosaggio del PSA rappresentano test di screening oncologico.

A tal proposito, apro una piccola parentesi. Ad esempio, per quanto riguarda la popolazione analisi del sangue della prostata, il Pap test è un metodo di screening impiegato per identificare il carcinoma del collo dell'utero, mentre la mammografia è indicata per diagnosticare il tumore della mammella. Nello specifico, l'esecuzione del Pap test è consigliata ogni tre anni a partire dai 25 anni di età, mentre la mammografia è consigliata a tutte le donne che hanno compiuto i 50 anni di età ogni 2 anni.

Per quanto riguarda il tumore alla prostata, la validità dello screening è ancora oggetto di dibattito. Accanto agli indiscutibili benefici della diagnosi precoce vanno infatti considerati i rischi di sovra-trattamento, quindi il rischio di trattare anche tumori prostatici che non richiederebbero trattamento, poiché caratterizzati da una progressione talmente lenta da non influire sulla sopravvivenza del paziente.

Simili trattamenti si rivelano non solo inutili, ma addirittura analisi del sangue della prostata, in quanto aumentano i costi di sanità pubblica e sono fonte di ansie, analisi del sangue della prostata e possibili complicanze post-intervento per il paziente. Per concludere, ci tengo a precisare che screening non è sinonimo di diagnosi; gli esami di screening, infatti, hanno lo scopo di individuare in una popolazione considerata a rischio gli individui in cui tale rischio è più consistente.

In altre parole, risultare positivi ad un esame di screening indica semplicemente che è opportuno sottoporsi ad ulteriori indagini mediche. Saranno poi questi ulteriori esami a confermare o a smentire la presenza della malattia. L'esame più semplice, ma anche più discusso per indagare la salute della prostata è il dosaggio nel sangue del cosiddetto antigene prostatico specifico, o più semplicemente PSA.

Un semplice prelievo di sangue permette di misurare i suoi livelli plasmatici. Vi ricordo che il PSA è un enzima prodotto dalle cellule della prostata con lo scopo di mantenere fluido il liquido seminale.

Anche in condizioni di normalità, nel sangue è riscontrabile una piccola quantità di PSA. Tuttavia, quando tali valori superano la soglia dei 4 nanogrammi per ml di sangue rappresentano un campanello di allarme per un possibile malfunzionamento della prostata. Questo perché le cellule ghiandolari malate, infiammate o tumorali producono più PSA rispetto alle cellule normali.

Vediamo ora in cosa consiste quest'ultimo esame. Rappresenta, infatti, un accertamento indispensabile per lo studio di qualsiasi patologia prostatica. Durante la visita urologica, il medico - analisi del sangue della prostata da un guanto in lattice lubrificato - introduce delicatamente un dito nel retto del paziente.

Al tatto, il tessuto sano della prostata è morbido e regolare. Per fare un paragone, ha quasi la consistenza del tessuto dove il pollice si unisce al palmo della mano. Viceversa, il tessuto tumorale si presenta solido, duro e irregolare alla palpazione.

Si tratta di un semplice esame eseguito introducendo un trasduttore ecografico nel retto del analisi del sangue della prostata, per ottenere uno studio dettagliato della morfologia prostatica.

La metodica, eseguita in anestesia locale e sotto guida ecografica, prevede l'inserimento di un ago sottile nella prostata. Se durante l'esame del campione prostatico vengono rilevate cellule neoplastiche e se esiste una significativa probabilità che il tumore si sia diffuso dalla prostata ad altre parti del corpo, possono essere raccomandati ulteriori accertamenti. Tanto più le cellule cancerose differiscono dalle cellule normali, tanto più il tumore risulterà aggressivo.

Per quantificare questo dato, che risulta indispensabile per stabilire strategie terapeutiche adeguate, viene utilizzato il sistema di classificazione di Gleason, dal nome del patologo statunitense che lo ha definito. Queste indagini valutano quanto il tumore è diffuso e se coinvolge linfonodi vicini, tessuti circostanti o altri organi anche distanti dalla prostata. Tumore alla prostata: come viene diagnosticato esplorazione rettale, test del PSA, biopsia e altre indagini.

Trattamento: prostatectomia, radioterapia, terapia ormonale e altri approcci terapeutici. Il tumore alla prostata è caratterizzato dalla crescita incontrollata di cellule anomale Il tumore della prostata è una delle neoplasie più comuni nella popolazione maschile, ma per fortuna non è certo la più grave.

L'esplorazione rettale digitale della prostata consiste nella palpazione della superficie prostatica attraverso l'introduzione del dito indice guantato nell'ano del paziente. L'operazione, effettuata dal medico specializzato in urologia, è fondamentale per l'accertamento diagnostico del cancro Molti sintomi del tumore alla prostata sono comuni ad altri disturbi, non gravi e spesso facilmente risolvibili.

Analizziamoli insieme con parole semplici. Seguici su. Ultima modifica Ecografia della prostata Vedi analisi del sangue della prostata articoli tag Esame della prostata - Ecografia - Prostata - Esami di radiologia. Tumore alla Prostata - Diagnosi e Trattamento Tumore alla prostata: come viene diagnosticato esplorazione rettale, test del PSA, biopsia e altre indagini. Tumore della prostata Video - Cause, Sintomi, Cure Il tumore della prostata è una delle neoplasie più comuni nella popolazione maschile, ma analisi del sangue della prostata fortuna non è certo la più grave.

Esplorazione Rettale Digitale della Prostata L'esplorazione rettale digitale della prostata consiste nella palpazione della superficie prostatica attraverso l'introduzione del dito indice guantato nell'ano del paziente. La prostata: sintomi di tumore e altre condizioni ingrossata, infiammata, Farmaco e Cura.