Analisi video della secrezione della prostata

PSA - Antigene Prostatico Specifico

Vitaprost Fort Tyumen prezzo

Tutti i contenuti di iLive sono revisionati o verificati da un punto di vista medico per garantire la massima precisione possibile. Abbiamo linee guida rigorose in materia di sourcing e colleghiamo solo a siti di media affidabili, istituti di ricerca accademici e, ove possibile, studi rivisti dal punto di vista medico.

Nota che i numeri tra parentesi [1], [2], ecc. Sono link cliccabili per questi studi. Se la situazione con una prostatite infettiva o meglio batterica è più o meno chiara, allora la prostatite cronica e abat-ticosa è ancora un grave problema urologico con molti problemi inspiegabili. Forse sotto la maschera della malattia, chiamata prostatite cronica, si nascondono un certo numero di malattie e condizioni patologiche caratterizzate da una varietà di alterazioni del tessuto organico e disordini funzionali non solo della prostata, del analisi video della secrezione della prostata riproduttivo maschile e delle basse vie urinarie, ma anche di altri organi e sistemi in generale.

La mancanza di una singola definizione di prostatite cronica influisce negativamente sull'efficienza della diagnosi e del trattamento di questa malattia. Per definizione, il National Institutes of Health degli Stati Uniti, la diagnosi di prostatite cronica suggerisce la presenza di analisi video della secrezione della prostata disagio nella zona pelvica, nel perineo e negli organi del sistema urogenitale per almeno analisi video della secrezione della prostata mesi.

La prostatite cronica è al primo posto nella prevalenza tra le malattie infiammatorie degli organi del sistema riproduttivo maschile e uno dei primi posti tra le malattie degli uomini in generale. Questa è la malattia urologica più comune negli uomini di età inferiore ai 50 anni. L'età media dei pazienti affetti da infiammazione cronica della prostata è di 43 g.

La prostatite cronica moderna scienza medica è considerata come una malattia polietiologica. I fattori di rischio per la prostatite cronica includono:. Tra i fattori di rischio eziopatogenetici per la prostatite cronica, i disordini immunologici sono importanti, in particolare, uno squilibrio tra vari fattori immunocompetenti.

Prima di tutto, questo si riferisce alle citochine - composti a basso peso molecolare di natura polipeptidica, che sono sintetizzati da cellule linfoidi e non-linfoidi e hanno un effetto diretto sull'attività funzionale delle cellule immunocompetenti. Grande importanza è attribuita al reflusso intraprostatico delle urine come uno dei principali fattori nello sviluppo della cosiddetta prostatite chimica non batterica.

Lo sviluppo della diagnostica funzionale ha permesso uno studio più approfondito del sistema nervoso e la diagnosi dei disturbi neurogeni degli organi pelvici e della prostata. Prima di analisi video della secrezione della prostata, si riferisce ai muscoli del pavimento pelvico e agli elementi della muscolatura liscia della parete della vescica, dell'uretra e della prostata. La disfunzione neurogena dei muscoli pelvici è considerata una delle principali cause della forma non analisi video della secrezione della prostata della prostatite abat-calca cronica.

L'impatto su questi punti trigger, che sono in stretta prossimità con gli organi del sistema urogenitale, causa dolore, che si irradia nell'area sovrapubica, perineo e in altre analisi video della secrezione della prostata della proiezione dei genitali.

Di norma, questi punti si formano in malattie, lesioni e interventi chirurgici sugli organi pelvici. I sintomi della prostatite cronica sono i seguenti: dolore o disagio, disfunzione urinaria e sessuale. Il sintomo principale della prostatite cronica è il dolore o il disagio nella zona pelvicache dura 3 mesi. E altro ancora.

Il dolore unilaterale nel testicolo, di regola, non è un segno di prostatite. Il dolore durante e dopo l'eiaculazione è più specifico per la prostatite cronica. È possibile cambiare "cancellato" il colore emotivo dell'orgasmo. Le violazioni di minzione sono più spesso manifestate da sintomi irritativi, meno spesso - da sintomi di IVO. Nella prostatite cronica, possono anche rivelare violazioni quantitative e qualitative dell'eiaculato, che raramente sono la causa dell'infertilità.

La malattia della prostatite cronica è ondulatoria, periodicamente aumentando e indebolendosi. In generale, i sintomi della prostatite cronica corrispondono alle fasi del processo infiammatorio. Lo stadio essudativo è caratterizzato da dolore allo scrotonelle aree inguinale e sovrapubica, frequente minzione e disagio alla fine dell'urina, eiaculazione accelerata, dolore alla fine o dopo eiaculazione, aumento e indolenzimento di erezioni adeguate.

La minzione, di regola, non è rotta o accelerata. Sullo sfondo di un'eiaculazione accelerata e indolore, si osserva un'erezione normale. L'eiaculazione in questa fase non è disturbata o alquanto rallentata, l'intensità di erezioni adeguate è normale o moderatamente ridotta.

Nella fase dei cambiamenti cicatriziali e della sclerosi, i pazienti prostatici sono preoccupati per la pesantezza nella regione sovrapubica, nel sacro, la minzione frequente diurna e notturna pollakiuria totaleil flusso lento e interrotto delle urine e l'urgenza di urinare.

L'eiaculazione è rallentata fino alla mancanzale erezioni adeguate e talvolta spontanee sono indebolite. Spesso, in questa fase, l'attenzione dell'orgasmo "cancellato" attira l'attenzione. Più spesso, si osserva la presenza di uno qualsiasi, analisi video della secrezione della prostata due sintomi insiti in diversi gruppi, come il dolore nel perineo e la minzione frequente o l'urgenza di accelerare l'eiaculazione.

L'effetto della prostatite cronica sulla qualità della vita, secondo una scala unificata per valutare la qualità della vita, è paragonabile all'effetto dell'infarto del miocardio. Angina pectoris o morbo di Crohn. Fino ad ora non esiste una singola classificazione della prostatite cronica. La classificazione della prostatite, proposta nel dal National Institutes of Health degli Stati Uniti, è considerata la più conveniente per l'uso.

La diagnosi di manifestare prostatite cronica non è difficile e si basa sulla classica triade dei sintomi. Dato che la malattia è spesso asintomatica, è necessario utilizzare un complesso di metodi fisici, di laboratorio e strumentali, compresa la determinazione dello stato di stato immunitario e neurologico. Nel valutare le manifestazioni soggettive della malattia, un questionario è di grande importanza.

Sono stati sviluppati molti questionari che sono compilati dal paziente e vogliono che il medico abbia un'idea della frequenza e dell'intensità del dolore, dei disturbi della minzione e dei disturbi sessuali, l'attitudine del paziente a queste manifestazioni cliniche della prostatite cronica e anche di valutare lo stato psico-emotivo del paziente. Il questionario è stato sviluppato dal National Institutes of Health degli Stati Uniti ed è uno strumento efficace per identificare i sintomi della prostatite cronica e determinarne l'effetto sulla qualità della vita.

È la diagnosi di laboratorio di prostatite cronica che ti permette di fare una diagnosi di prostatite cronica dal momento che Farman e McDonald nel stabilirono il gold standard nella diagnosi dell'infiammazione della prostata - leucociti per campo di vista e di fare una diagnosi differenziale tra i suoi batteri e forme non batteriche. La diagnostica di laboratorio consente inoltre di rilevare eventuali infezioni della prostata con flora batterica e fungina atipica, non specifica e virus.

La prostatite cronica viene diagnosticata se una secrezione di prostata o 4 campioni di urina campioni di occhiali suggeriti da Meares e Stamey nel contengono batteri o più di 10 analisi video della secrezione della prostata bianchi nel campo visivo. Se non c'è crescita batterica nella secrezione della prostata con un numero maggiore di leucociti, è necessario condurre uno studio sulla clamidia e altre infezioni sessualmente trasmissibili. L'esame microscopico della scarica dell'uretra determina il numero di leucociti, muco, epitelio, nonché Trichomonas, gonococchi e flora non specifica.

Nello studio di raschiare la mucosa dell'uretra mediante PCR, viene determinata la presenza di microrganismi che causano malattie sessualmente trasmissibili.

L'esame microscopico delle secrezioni della prostata determina il numero di leucociti, grani di lecitina, corpi di amiloide, corpi di Trusso-Lalleman e macrofagi. Effettui la ricerca batteriologica di un segreto di una prostata o l'urina ricevuta dopo il suo massaggio.

I risultati di questi studi determinano la natura della malattia prostatite batterica o batterica. Il prelievo di sangue per determinare la concentrazione sierica di PSA deve essere effettuato non prima di 10 giorni dopo un esame rettale digitale. Di grande importanza nella diagnosi di laboratorio di prostatite cronica è lo studio dello stato immunitario stato di immunità umorale e cellulare e il livello di anticorpi non specifici IgA, IgG e IgM nella secrezione della prostata.

La ricerca immunologica aiuta a determinare lo stadio del processo e monitorare l'efficacia del trattamento. Lo studio consente non solo di effettuare la diagnostica differenziale, ma anche di determinare la forma e lo stadio della malattia con il successivo monitoraggio durante l'intero corso del trattamento.

L'ecografia offre l'opportunità di valutare dimensioni e volume della prostata, ecostruttura cisti, calcoli, alterazioni fibro-sclerotiche dell'organo, ascessi, aree ipoecogene nella zona periferica della prostatadimensioni, grado di espansione, densità ed uniformità dell'eco dei contenuti delle vescicole seminali. E IVO, che spesso accompagna la prostatite cronica. L'esame analisi video della secrezione della prostata deve essere eseguito in pazienti con un IVO diagnosticato al fine di chiarire la causa della sua insorgenza e determinare la tattica di un ulteriore trattamento.

La TC e la risonanza magnetica degli organi pelvici vengono eseguite per diagnosi differenziale con carcinoma della prostata, nonché per sospette forme non infiammatorie di prostatite abatosfale, quando è necessario escludere alterazioni patologiche della colonna vertebrale e degli organi pelvici.

Stabilire la natura del processo patologico analisi video della secrezione della prostata nella prostata è particolarmente importante, poiché sotto la "maschera" della prostatite cronica manifestano varie violazioni del trofismo, dell'innervazione, delle funzioni contrattili, secretorie e di altro tipo di questo organo.

Alcuni di essi possono essere attribuiti a manifestazioni di prostatite abissale, ad esempio la sua forma atonica. Il trattamento della prostatite cronica e di qualsiasi malattia cronica dovrebbe essere soggetto ai principi di coerenza e approccio integrato.

Prima di tutto, è necessario cambiare lo stile di vita del paziente, il suo modo di pensare e la sua psicologia. Eliminando l'influenza di molti fattori dannosi, come l'inattività fisica, l'alcol, l'ipotermia cronica e altri.

Quindi, non solo fermiamo l'ulteriore progressione della malattia, ma contribuiamo anche al recupero. Questo è seguito da un corso base di base che prevede l'uso di vari farmaci. Un tale approccio graduale al trattamento di una malattia consente di controllare la sua efficacia in ogni fase, apportando i cambiamenti necessari e combattere la malattia secondo lo stesso principio su cui si è sviluppata.

La prostatite cronica, di regola, non richiede il ricovero in ospedale. Nei casi gravi di prostatite cronica persistente, la terapia complessa, somministrata in un ospedale, è più efficace della terapia ambulatoriale. È necessario utilizzare simultaneamente diverse preparazioni medicinali e metodi che agiscono su patogenesi diversa per eliminare il fattore infettivo, normalizzare la circolazione sanguigna negli organi pelvici compreso il miglioramento della microcircolazione nella prostataun adeguato drenaggio degli acini prostatici, specialmente nelle zone periferiche, normalizzando il livello di ormoni e risposte immunitarie.

Sulla base di questo, i farmaci antibatterici e anticolinergici, immunomodulatori, FANS, angioprotettori e vasodilatatori e il massaggio prostatico possono essere raccomandati per l'uso nella prostatite cronica. Negli ultimi anni, la prostatite cronica è stata trattata con farmaci non precedentemente utilizzati per questo scopo: alfa1-bloccanti terazosinainibitori della 5-a-riduttasi finasterideinibitori delle citochine, immunosoppressori ciclosporinafarmaci che influenzano il metabolismo dell'urina analisi video della secrezione della prostata e citrati.

La base del trattamento della prostatite cronica causata da agenti infettivi. L'efficacia della terapia antibiotica non è provata per tutti i tipi di prostatite. È necessario scegliere la loro dose quotidiana, la frequenza di trattamento e la durata di trattamento. Nella sindrome da dolore pelvico cronico non infiammatorio e prostatite cronica asintomatica, la necessità di analisi video della secrezione della prostata terapia antibiotica è discutibile.

La durata della terapia antibiotica deve essere non più di settimane, dopo di analisi video della secrezione della prostata, con risultati positivi, dura fino a settimane. In assenza di effetto, gli antibiotici possono essere cancellati e altri gruppi possono essere prescritti ad esempio, alfa1-bloccanti.

Estratti vegetali di Serenoa repens. I farmaci di scelta per il trattamento empirico della prostatite cronica sono i fluorochinoloni, poiché hanno un'alta biodisponibilità e penetrano bene nel tessuto della ghiandola la concentrazione di alcuni di loro in segreto è maggiore di quella nel siero. I risultati del trattamento della prostatite cronica non dipendono dall'uso di alcun farmaco specifico dal gruppo dei fluorochinoloni.

Le tetracicline doxiciclina non hanno perso il loro valore, specialmente se si sospetta un'infezione da clamidia. Recenti studi hanno dimostrato che la claritromicina penetra bene nel tessuto prostatico ed è efficace contro i patogeni intracellulari della prostatite cronica, tra cui l'ureaplasma e la clamidia. I farmaci antibatterici sono raccomandati per prescrivere e al fine di prevenire il ripetersi di prostatite batterica. L'inefficacia della terapia antibiotica, di regola, è dovuta alla scelta sbagliata del farmaco, al suo dosaggio e frequenza, o alla presenza di batteri che persistono in condotti, acini o calcificazioni e ricoperti da una membrana extracellulare protettiva.

Considerando il ruolo importante nella patogenesi della prostatite cronica da reflusso prostatico, pur mantenendo i sintomi ostruttivi e irritativi della malattia dopo la terapia antibatterica e talvolta insieme ad essavengono mostrati i bloccanti a-adrenergici.

La funzione contrattile della prostata è anche sotto il controllo dei recettori a1-adrenergici, che sono localizzati principalmente negli elementi stromali della ghiandola. Gli alfa-bloccanti riducono l'aumento della pressione intrauretrale e rilassano analisi video della secrezione della prostata collo della vescica e lisciano i muscoli della prostata, riducono analisi video della secrezione della prostata tono del detrusore.

Alla fine degli anni '90, le prime pubblicazioni scientifiche apparvero sull'uso della finasteride nella prostatodinia. L'azione di questo farmaco si basa sulla soppressione dell'attività dell'enzima 5-a-reduttasi, che converte il testosterone nella sua forma prostatica, il 5-a-diidrotestosterone.

L'attività di cui nelle cellule della prostata 5 volte o più supera l'attività del testosterone. Gli androgeni svolgono un ruolo importante nell'attivazione legata all'età della proliferazione delle componenti stromali ed epiteliali e di altri processi che portano a una prostata ingrossata. Anche il rapporto epiteliale-stromale nella zona transitoria è analisi video della secrezione della prostata.