Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata

PROSTATA ingrossata Sintomi e il migliore Rimedio naturale.

Trattamento di prostatite 1 volte

Articolo realizzato dalla redazione Informazioni sui Consulenti Scientifici. Esaminiamo i sintomi e le cause della prostatite in forma acuta e cronica. Scopriamo le cure farmacologiche e naturali e i rischi che possono derivare dalla prostata infiammata.

Prostatite Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata acuta. I batteri che più comunemente possono causarla sono: Escherichia Coli, Enterococchi, Klebsiella, Pseudomonas, Proteus, Stafilococco, etc. Prostatite batterica cronica. Si accompagna Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata frequenti infezioni delle vie urinarie con guarigioni e ricadute.

Spesso è contratta per via sessuale ed i batteri più comuni che ne sono responsabili sono la Clamydia Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata ed il Gonococco.

Prostatite cronica non batterica. Non è conseguente ad una infezione ed ha una eziologia che non è ben nota ed in cui sembra che giochino un ruolo importante problemi psicologici come stress ed ansia. Prostatite asintomatica. Vediamo le principali. I rapporti sessuali costituiscono il principale veicolo di Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata.

La causa della prostatite batterica cronica è sempre un infezione di batteri ma questi sono in numero esiguo. Di norma si tratta di piccoli ceppi di batteri c he sfuggono alla terapia antibiotica e si annidano nella ghiandola.

La conseguenza è la blanda sintomatologia. Possono talvolta identificarsi in problemi autoimmuni, problemi psichici, traumi della regione anatomica in cui è posizionata la ghiandola. Di seguito ne elenchiamo le principali:. Infezione di microrganismi che non sono batterii più comuni sono: Clamidia e Mycoplasma. Spasmi della muscolatura della ghiandola prostatica provocati da ansia e condizioni di disagio psichico. Esistono alcune condizioni che si riscontrano associate alla malattia in maniera statistica e pertanto si ritiene che possano concorrere al suo sviluppo le principali sono:.

Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata individui portano scritto nei geni una maggiore probabilità a contrarre la patologia. Coloro che hanno parenti stretti padre o fratelli sofferenti di prostatite sono a rischio maggiore a sviluppare il problema. Si è verificato che i giovani si ammalano di prostatite con frequenza molto più elevata degli anziani.

Soffrire di una infezione della vescica o della uretra. Gli agenti patogeni possono facilmente infettare la ghiandola data la contiguità anatomica. Prostatite che risulterà particolarmente difficile da curarsi. Per evitare tali problematiche quando si effettua una terapia antibiotica bisogna condurla fino al suo termine e non sospenderla appena si remissione della sintomatologia.

Traumi della regione pelvica. Un esempio è costituito da quelli che possono verificarsi andando in bicicletta in special maniera in mancanza di allenamento specifico. Praticare rapporti sessuali non protetti con molteplici partners o con un partner che pratica rapporti sessuali non Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata con molti partners. Il flusso delle urine e debole ed intermittente. Approfondisci le altre possibili cause dei dolori all'addome.

Questi formulerà la diagnosi basandosi su:. Analisi anamnestica del paziente. Esame obiettivo. Ossia tutte le manovre che consentono di valutare la presenza di segni della malattia. Ossia la valutazione del volume, congestione e dolenzia della prostata palpandola attraverso il retto. Questa prima fase consente allo specialista di effettuare una ipotesi di Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata che dovrà poi essere confermata da una serie di indagini cliniche.

Queste sono:. Colture ematiche. Servono a ricercare eventuale infezioni ed eventualmente ad individuare gli agenti patogeni. Colture delle urine e del fluido, secreto dalla ghiandolache fuoriesce dal glande quando si massaggia la prostata dal retto. Servono sempre a ricercare infezioni. Test urodinamici.

Se alle analisi suddette non si individua alcun patogeno il trattamento della malattia diviene molto più complesso.

Frequentemente anche in questi casi si effettua comunque una terapia antibiotica, perchè per motivi non ancora chiariti, la sintomatologia si attenua. Alfa bloccanti. Sono utilizzati per tenere sotto controllo e lenire i sintomi urinari.

Essi infatti hanno la proprietà di rilassare i muscoli prostatici e del collo della vescica favorendo un miglior deflusso delle urine. Analgesici ed antiinfiammatori non steroidei. Mantengono sotto controllo la sintomatologia dolorosa.

Esistono anche trattamenti non farmacologici, cure naturali che possono attenuare la sintomatologia, i più comuni sono:. Massaggio prostatico. Viene effettuato a cadenze periodiche dal medico inserendo un dito nel retto ed attraverso questo palpando delicatamente la ghiandola. Bagni caldi. Servono a rilassare la muscolatura e ad alleviare la sintomatologia dolorosa.

Integratori ed estratti di piante ed erbe. Gli estratti utilizzati sono: quello dei frutti della Serenoa repens e la quercitina presente nel te verde. Viene anche usato il Cernilton che è un prodotto del polline delle api. Come integratori si usano quelli vitaminici a base di vitamina E e D.

E una tecnica che si richiama alla medicina tradizionale cinese e che sembra fornire buoni risultati per controllare i sintomi. Stile di vita. In particolare gli aspetti a cui prestare attenzione sono:. Alimentazione ricca di frutta e verdure e cereali integrali.

Serve a tenere sotto controllo la stipsi che aggrava la sintomatologia della prostatite. Eliminare dalla dieta alimenti piccanti e spezie. Producono irritazione alla prostata. Eliminare o limitare drasticamente il consumo di alcool e caffeina. Irritano la vescica e stimolano la diuresi aggravando la sintomatologia urinaria. Non praticare sport che sollecitano la regione pelvica come ciclismo ed equitazione.

Prostatite: sintomi, cause, cure e rischi della prostata infiammata Articolo realizzato dalla redazione Informazioni sui Consulenti Scientifici Esaminiamo i sintomi e le cause della prostatite in forma acuta e cronica. Classificazione della prostatite in base a natura e Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata.

Prostatite cronica. E più dettagliatamente ancora in: Prostatite batterica acuta. Di seguito ne elenchiamo le principali: Infezione di microrganismi che non sono batterii più comuni sono: Clamidia e Mycoplasma.

Traumi provocati da sforzi intensi o pratica sportiva usurante. Fattori di rischio della prostatite. Esistono alcune condizioni che si riscontrano associate alla malattia in maniera statistica e pertanto si ritiene che possano concorrere al suo sviluppo le principali sono: Ereditarietà. Avere problemi di Che cosa è linfiammazione pericolosa della prostata. Evacuazione difficoltosa ed incompleta della vescica. Incontinenza urinaria.

Con improvviso ed incontenibile bisogno di urinare. Diuresi frequente in special maniera durante il sonno notturno. Dolori al pene o ai testicoli. Problemi di erezione. Eiaculazione dolorosa. Brividi di freddo e febbre improvvisa. Problemi gastrici con nausea e conati di vomito. Complicanze e rischi della prostatite. Le complicanze della prostatite sono: Batteriemia. Passaggio nel sangue che in condizioni normali è asettico dei batteri che hanno infettato la prostata.

Ascesso prostatico. Questo è collegato ai testicoli e funge da serbatoio per lo sperma. Questi formulerà la diagnosi basandosi su: Analisi anamnestica del paziente. Queste sono: Colture ematiche. Test sullo sperma. Sempre per la ricerca di agenti infettivi. Come si cura la prostata infiammata?