Che prendono alla prevenzione della prostata

Renato Giannella parla della prevenzione urologica e tumore alla prostata

Olio di sesamo per il cancro alla prostata

Da un punto di vista prettamente anatomico la prostata viene suddivisa in tre differenti zone:. Ogni acino prostatico contribuisce alla produzione di un liquido che, ad ogni orgasmo, viene espulso mediante una contrazione dei tessuti che circondano questi acini. Altre importanti strutture anatomiche che vengono spesso trascurate sono le vescicole seminali. Queste ghiandole si trovano dietro la parte inferiore della vescica e producono un fluido necessario per la sopravvivenza extracorporea delle cellule spermatiche.

Tale fluido, mescolato con quello proveniente dalle vescicole seminali, forma il liquido seminale o sperma. Qusto tratto lo estrapolato dal sito www. Stando ai dati più recenti, nel corso della propria vita un uomo su 16 nel nostro Paese sviluppa un tumore della prostata.

I ricercatori hanno dimostrato che moltissimi tra il 70 e il 90 per cento uomini oltre gli 80 anni hanno un tumore della prostata, anche se nella maggior parte dei casi la malattia non dà segni e ci si accorge della sua presenza solo in caso di autopsia dopo la morte.

Quando si parla di tumore della prostata un altro fattore non trascurabile è senza dubbio la familiaritàil rischio di ammalarsi è pari al doppio per chi ha un parente consanguineo padre, fratello eccetera con la malattia rispetto a chi non ha nessun caso in famiglia. Non meno importanti sono i fattori di rischio legati allo stile di vita: dieta ricca di grassi saturi, obesità, mancanza di esercizio fisico sono solo alcune delle caratteristiche e delle abitudini negative sempre più diffuse nel mondo occidentale che possono favorire lo sviluppo e la crescita del tumore della prostata.

Molto più comuni sono invece le patologie benigne che colpiscono la prostata, soprattutto dopo i 50 anni, e che talvolta provocano sintomi che potrebbero essere confusi con quelli del tumore. Nelle sue fasi iniziali, il tumore della prostata è asintomatico e viene diagnosticato in seguito alla visita urologica, che comporta esplorazione rettale, o controllo del PSAcon un prelievo del sangue.

Quando la massa tumorale cresce, dà origine a sintomi urinari: difficoltà a urinare in particolare a iniziare o bisogno di urinare spesso, dolore quando si urina, sangue nelle urine o nello sperma, sensazione di non riuscire a urinare in modo completo. Che prendono alla prevenzione della prostata esiste una prevenzione primaria specifica per il che prendono alla prevenzione della prostata della prostata anche se sono note alcune utili regole comportamentali che possono essere incluse nella vita di tutti i giorni: aumentare il consumo di frutta, verdura e cereali integrali e ridurre quello di carne rossa, soprattutto se grassa o troppo cotta, e di cibi ricchi di grassi insaturi.

La prevenzione secondaria consiste nel rivolgersi al medico ed eventualmente nel sottoporsi ogni anno a una visita urologicase si ha familiarità per la malattia o se sono presenti fastidi urinari. I sintomi urinari del tumore della prostata compaiono solo nelle fasi più avanzate della malattia e comunque possono indicare anche la presenza di problemi diversi dal tumore. È quindi molto importante che la diagnosi sia eseguita da un medico specialista che prenda in considerazione diversi fattori prima di decidere come procedere.

Se questo esame fa sorgere il sospetto di tumore, si procede in genere con una biopsia della prostata su guida ecografica.

Grazie alla guida della sonda ecografica inserita nel retto vengono effettuati, con un ago speciale, almeno 12 prelievi per via trans-rettale o per via trans-perineale la regione compresa tra retto e scroto che vengono poi analizzati dal patologo al microscopio alla ricerca di eventuali cellule tumorali. A seconda della fase in cui è la malattia si procede anche a effettuare esami di stadiazione come TC tomografia computerizzata o risonanza magnetica.

Per verificare la presenza di eventuali metastasi allo scheletro si utilizza spesso la scintigrafia ossea. I tumori con grado di Gleason minore o uguale a 6 sono considerati di basso gradoquelli con 7 di grado intermediomentre quelli tra 8 e 10 di alto grado.

Questi ultimi hanno un maggior rischio di progredire e diffondersi in altri che prendono alla prevenzione della prostata. Per una catterizzazione completa dello stadio della malattia a questi tre parametri si associano anche il grado di Gleason e il livello di PSA.

La correlazione di questi parametri T, Gleason, PSA consente di attribuire alla malattia tre diverse classi di rischio: basso, intermedio e alto rischio. Oggi che prendono alla prevenzione della prostata disponibili molti tipi di trattamento per il tumore della prostata ciascuno dei quali presenta benefici ed effetti collaterali specifici. Quando si parla di terapia attiva, invece, la scelta spesso ricade sulla chirurgia che prendono alla prevenzione della prostata.

Per che prendono alla prevenzione della prostata tumori in stadi avanzati, il bisturi da solo spesso non riesce a curare la malattia e vi è quindi la necessità di associare trattamenti come la radioterapia o la ormonoterapia. Per la cura della neoplasia prostatica, nei trattamenti considerati standard, è stato dimostrato che anche la radioterapia a fasci esterni è efficace nei tumori di basso rischio, con risultati simili a quelli della prostatectomia radicale.

Quando il tumore della prostata si trova in stadio metastatico, a differenza di quanto accade in altri tumori, la chemioterapia non è il trattamento di prima scelta e si preferisce invece la terapia ormonale. Questa ha lo scopo di ridurre il livello di testosterone — ormone maschile che stimola la crescita delle cellule del tumore della prostata — ma porta con sé effetti collaterali come calo o annullamento del desiderio sessuale, impotenza, vampate, aumento di peso, osteoporosi, perdita di massa muscolare e stanchezza.

Fra le terapie locali che prendono alla prevenzione della prostata in via di valutazione vi sono la crioterapia eliminazione delle cellule tumorali con il freddo e HIFU ultrasuoni focalizzati sul tumore.

Sono inoltre in fase di sperimentazione, in alcuni casi già molto avanzata, anche i vaccini che spingono il sistema immunitario a reagire contro il tumore e a distruggerlo, e i farmaci anti-angiogenici che bloccano la formazione di nuovi vasi che prendono alla prevenzione della prostata impedendo al cancro di ricevere il nutrimento necessario per evolvere e svilupparsi ulteriormente. La prevenzione è fondamentale in tutte le patologie, anche nella prostata ricopre un ruolo fondamentale.

Sito web. Questo che prendono alla prevenzione della prostata usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati. Lascia un Commento. Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Commento Nome Sito web.