Come fare una risonanza magnetica della prostata negli uomini

Studio Radiologico Viterbo RM multiparametrica della prostata

Apparecchiatura per il trattamento sottovuoto di prostatite

La risonanza magnetica multiparametrica della prostata mpMRI come fare una risonanza magnetica della prostata negli uomini ormai sistematicamente utilizzata negli studi di pazienti con sospetta o dubbia patologia prostatica.

Come gia descritto in un articolo mirato a valutare alcuni aspetti specifici, la RM della prostata consente di confermare eventuali lesioni sospette descrivendone la localizzazione all'interno della prostata ma anche rispetto a tutti gli organi circostanti. E' frequentemente utilizzata come mappatura delle zone sospette da sottoporre come fare una risonanza magnetica della prostata negli uomini biopsie mirate, evitando cosi di eseguirle solamente in maniera casuale e quindi aumentantone il valore predittivo positivo cioè la sicurezza di trovare una patologia esistente.

La risonanza magnetica multiparametrica della prostata ha subito un'evoluzione tecnica negli ultimi anni e, grazie ai nuovi magneti ma soprattutto alle nuove bobine utilizzate nelle apparecchiature più moderne, ha abbandonato la necessità di utilizzare un dispositivo intrarettale da introdurre tramite l'ano per diventare un esame relativamente confortevole e privo di rischi. Al momento della prenotazione, molti pazienti specificano più volte la necessità di effettuare una risonanza magnetica multiparametrica come da raccomandazioni dell'urologo richiedente: presso i nostri centri sono sempre stati rispettati gli standard di elevato livello diagnostico indicati dall'Amercian College of Radiology che ha stilato le linee guida di esplorazione e refertazione della patologia prostatica.

La preparazione per l'esame RM della prostata in linea generale le indicazioni delle altre indagini di risonanza magnetica, con svestizione e rimozione di tutti gli oggetti metallici, utilizzo di camice monouso, e questionario preliminare per verificare la compatibilità dell'esame. La vescica non deve essere vuota ma va evitata la tensione delle pareti, quindi evitare anche il riempimento eccessivo. Tra gli accorgimenti specifici che potrebbero essere adottati, la rimozione di protesi dentarie amovibili, e rimozione delle lenti a contatto.

Non dimenticare gli esami precedenti. Come per tutti gli altri esami RM il Paziente deve essere compatibile al campo magnetico, fare riferimento alla pagina relativa a questa fase della procedura.

Devono essere segnalate anche tutte le allergie manifestatesi in precedenza, in modo da valutare eventuali correlazioni con il mezzo di contrasto. Si ricorda che il gadolinio contenuto nel mezzo di contrasto RM non deve essere somministrato a pazienti con insufficienza renale grave.

Lo svolgimento dell'esame è totalmente sovrapponibile all'esame RM della pelvi femminile, con paziente disteso sul lettino in posizione supina, con i piedi verso l'entrata del tunnel. Viene preparato un accesso venoso che sarà utilizzato per la somministrazione del mezzo di contrasto durante lo studio dinamico e verrà rimosso a fine esame. L'esame non è doloroso e non crea nessun tipo di problemi al paziente che deve semplicemente mantenere l'immobilità assoluta e concentrandosi sull'esecuzione di respiri molto come fare una risonanza magnetica della prostata negli uomini in modo da diminuire al massimo anche i movimenti fisiologici.

La macchina emetterà un rumore molto importante attutito comunque dalle cuffie insonorizzanti e potrebbe trasmettere una sensazione di riscaldamento, non fastidiosa. Il paziente ha comunque sempre a disposizione un campanello d'allarme da utilizzare in caso di necessità, con l'operatore ad un paio di metri di distanza sempre a disposizione. I risultati dell'esame saranno disponibili su supporti differenti come indicato nella pagina dedicata.

Per avere informazioni sulle disponibilità e i costi delle prestazioni è possibile contattare il Numero PosteMobile Italiano o usare il form di contatto. RM Prostata multiparametrica Guida al Paziente.