Esso non supera linfiammazione della prostata

Ecco i sintomi della prostata ingrossata e i rimedi naturali

Massaggiatore prostata per u

Alcuni diritti riservati. La ridistribuzione commerciale non permessa. Ogni traduzione, lavoro derivato o comprendente questo documento deve contenere questo stesso avviso di copyright: per esempio, non si possono produrre lavori derivati da questo documento ed imporre restrizioni aggiuntive sulla sua distribuzione.

Per tutte le condizioni non esplicitamente menzionate si prega di consultare il testo della licenza. A: una risorsa per gli studenti di medicina che devono preparare lesame di biochimica. Non sono sbobinature, n appunti riordinati delle lezioni. Probabilmete "dispense" il termine che pi si adatta. Ho scritto Esso non supera linfiammazione della prostata appunti partendo da articoli e testi vari che per esigenze tecniche non erano citati interamente nella versione iniziale di questo documento.

Dalla versione 0. Questo mi ha permesso di inserire una parziale bibliografia, che sar ampliata in Esso non supera linfiammazione della prostata. In ogni caso, qualunque errore contenuto in queste pagine unicamente mia responsabilit. Q: Perch scriverlo? Esso non supera linfiammazione della prostata Perch nel programma dellesame di biochimica c una parte dedicata agli ormoni, che sui classici testi Lehninger, ma anche altri non sono trattati in maniera sistematica, oppure sono trattati in maniera eccessivamente superficiale.

Inoltre laver prodotto documento e illustrazioni consente di poterlo distribuire in maniera libera, gratuitamente, anche via internet, sotto licenza Creative Commons. Q: Ok, fantastico.

Io per volevo solo stampare queste dispense. Quale diavolo devo stampare? A: Se stai leggendo questo, hai gi trovato il file da stampare. Lunica differenza tra i due che uno solo fronte, mentre laltro fronte-retro cambiano solo i margini e lorientamento dei numeri di pagina.

In pratica: se vuoi stamparlo e rilegarlo, stampa il fronte-retro; se vuoi vederlo su pc, tablet o simili prendi solo fronte. Puoi ignorarla. Q: Come faccio a sapere se questa la versione pi recente e aggiornata? A: Carico sempre la versione pi recente su Scribd e Medwiki cercando su google si trovano facilmente i link ; se la versione sulla copertina la stessa, il documento alla versione pi recente.

Nel dubbio, mandami pure una mail. Q: Come posso fare per dare una mano? A: Puoi dare una mano in qualunque modo tu riesca a immaginare. Il tuo contributo particolarmente importante nel caso in cui allesame ti venga chiesto Esso non supera linfiammazione della prostata che non incluso qui. Ci vogliono pochi minuti per scrivere una mail e segnalare un errore, ma una cosa utilissima che puoi fare per rendere migliore lo studio per gli altri.

Esso non supera linfiammazione della prostata posso contattarti? Ringraziamenti Prof. Indice 1 Generalit 1. Sede di elaborazione. Secrezione e regolazione. Secrezione, trasporto nel plasma e degradazione Recettore.

Effetti fisiologici degli eicosanoidi. Elenco delle figure 1. Ormoni dellipofisi anteriore e posteriore. Influenze dellipotalamo sullipofisi anteriore e posteriore.

Schema dei circuiti di feedback tra ipotalamo, ipofisi, e tessuto periferico Struttura aminoacidica dellossitocina. Struttura aminoacidica dellADH. Releasing hormones ipotalamici.

Rappresentazione schematica della pre-POMC. Peptidi derivati dal POMC. Pathway di trasduzione del segnale del GH. Asse ipotalamo-ipofisi-tiroide. Asse ipotalamo-ipofisi-gonadi. Asse ipotalamo-ipofisi-surrene. Struttura tridimensionale dellinsulina. Pathway segnalatori del recettore insulinico.

Regolazione della glicogeno fosforilasi. Regolazione della glicogeno fosforilasi da parte dellinsulina. Regolazione della glicogeno sintasi. Regolazione della glicogeno sintasi da parte dellinsulina. Schema riassuntivo della regolazione del glicogeno da parte dellinsulina. Regolazione della glicolisi e della gluconeogenesi nel fegato. Regolazione della lipasi ormone sensibile. Regolazione della glicogeno fosforilasi da parte del glucagone. Regolazione della glicogeno sintasi da parte del glucagone.

Schema riassuntivo della regolazione del glicogeno da parte dellaumento del cAMP. Struttura di catecolo e catecolamine. Biosintesi delle catecolamine. Schema semplificato dei pathway che portano alla degradazione delle catecolamine. Struttura delle prostaglandine. Eicosanoidi prodotti dallacido arachidonico.

Eicosanoidi prodotti dagli acidi linoleico e linoleico. Via delle lipossigenasi. Struttura generale degli steroidi. Conversione del colesterolo in pregnenolone. Biosintesi dei corticosteroidi.

Zona glomerulosa. Zona fascicolata. Zona reticolare. Biosintesi degli androgeni. Biosintesi degli estrogeni. Conversione del testosterone in diidrotestosterone. Una delle caratteristiche peculiari degli organismi viventi proprio la capacit di recepire stimoli provenienti dallambiente extracellulare e di reagire a livello molecolare.

Una cellula pu cos modulare il proprio metabolismo per esempio regolando positivamente o negativamente certi enzimialterare lespressione genica per esempio attivando o inibendo un promotoreo entrambi. Questa propriet si rivela determinante in particolare negli organismi pluricellulari, dove necessaria una fine coordinazione tra le cellule. Si pensi alla complessit insita nellarmonizzare lattivit delle cellule delluomo, specializzate in almeno differenti citotipi. Questi Esso non supera linfiammazione della prostata biochimici trovano il loro cardine negli ormoni, termine che fu coniato nel dalleminente fisiologo Ernest Starling [12].

Con il passare degli anni, il concetto di ormone si modificato in maniera notevole rispetto allidea iniziale, dove il termine designava esclusivamente i messaggeri chimici secreti nel sangue dalle ghiandole endocrine. La definizione classica qualifica un ormone come una sostanza chimica prodotta in una ghiandola specializzata, rilasciata nel circolo sanguigno, che evoca una risposta fisiologica Esso non supera linfiammazione della prostata tessuti distanti.

Tuttavia, oggi noto che [4]: Sono molte le molecole di valenza ormonale a non essere prodotte da ghiandole specializzate, bens da cellule specializzate intersperse in un tessuto, o, in certi casi, da cellule considerate non specializzate; Molti dei segnali che una cellula riceve provengono da cellule vicine o dalla cellula stessa; Si conoscono molti esempi in cui le molecole segnale sono rappresentate da semplici sostanze, a cui convenzionalmente non veniva dato valore di ormone come lo ione calcio.

Ad oggi, nel mondo scientifico sempre pi diffusa la tendenza a considerare ormone qualunque segnale in grado di indurre una risposta in una cellula. Tale risposta evocata grazie al legame dellormone con un recettore, che una molecola per mezzo della quale vengono espletati gli effetti biologici. Una cellula con cui lormone interagisce tramite un legame con recettori detta cellula bersaglio.

Quindi, possiamo parlare di ormone a proposito, ad esempio, di insulina e glucagone, ma anche a proposito di citochine e interleuchine, o, estendendo al massimo il concetto, della luce. Non viene perduta con ci la capacit di evocare risposte tessuto-specifiche, grazie al fatto che ogni cellula risponde in modo diverso al segnale. Nella maggior parte dei casi questo dovuto allespressione di recettori lievemente differenti. Questa suddivisione molto importante perch riflette anche fondamentali differenze funzionali.

Gli ormoni idrosolubili: vengono solubilizzati dai fluidi biologici, e tendono a non legarsi a trasportatori; non sono in grado di attraversare la membrana, ed hanno recettori sulla membrana cellulare, attraverso la cui mediazione il segnale viene trasdotto a livello intracellulare, sfruttando i cosiddetti secondi messaggeri.

Costituiscono la maggior parte degli ormoni in circolo, e sono rappresentati da molecole le cui dimensioni Esso non supera linfiammazione della prostata dai 3 ai aminoacidi. Tipicamente subiscono alcune modifiche post-traduzionali; tra queste vi la glicosilazione. Dunque, questa classe comprende anche ormoni glicoproteici. Ormoni derivati dagli aminoacidi. Sono ottenuti modificando alcuni aminoacidi.

Ne fanno parte le catecolammine, idrosolubili, e gli ormoni sintetizzati dalla tiroide, liposolubili. Derivano entrambi dalla tirosina. Ormoni steroidei.