Lunghezza delle dita e della prostata

Strofina Il Tuo Dito Indice Per 60 Secondi e Guarda Cosa Succede

Il cancro alla prostata resveratrolo

Digit ratio è il termine col quale si indica il rapporto fra la lunghezza del dito indice e del dito anulare della mano destra: la misurazione avviene dal punto centrale della piega inferiore dove il dito si unisce alla mano sino alla punta del dito. Il rapporto 2D:4D è anche indice di dimorfismo sessuale : mentre il secondo dito è tipicamente più corto sia nelle femmine che nei maschila differenza tra la lunghezze delle due dita è maggiore nei maschi rispetto alle femmine [4] Diversi studi hanno dimostrato una correlazione tra il 2D:4D e varie caratteristiche fisiche e comportamentali.

Vi è da specificare che gran parte della voce si fonda su ipotesi basate su studi epidemiologici di tipo osservazionale con numeri di arruolati nell'ordine di diverse migliaia di soggetti: mancano ancora dati di studi a carattere prospettico su una popolazione adeguatamente numerosa, che sono a tutt'oggi in corso. I primi studi hanno adottato una misura tramite calibro direttamente sulla mano, studi successivi usano la fotocopia della mano.

Lunghezza delle dita e della prostata comparativa [7] evidenzia che la nuova tecnica tende a sottostimare il rapporto, sia tramite una misura "più corta" del dito indice, sia tramite una "più lunga" dell'anulare, e che le differenze crescono se cambiano i protocolli adottati per misurare la lunghezza, al punto da sconsigliare un confronto fra studi con tecniche di misura lunghezza delle dita e della prostata, oppure di adottare due tecniche lunghezza delle dita e della prostata misura nello stesso studio.

I campioni prendono in genere in considerazione persone in grado di muovere la mano e flettere le dita, per cui la lunghezza del dito è misurata sul piano con le dita chiuse. La convessità della mano o di una falange nel dito mignolola lunghezza delle unghie possono interessare tuttavia nella diagnosi prenatale di varia malattie genetiche trisomia.

La lunghezza del dito indice risulta tanto maggiore quanto più è elevata la quantità di ormoni estrogeni nel feto durante i nove mesi di gravidanzamentre la lunghezza del dito anulare è proporzionale alla concentrazione plasmatica di testosterone nel feto. La verifica è stata lunghezza delle dita e della prostata riscontrando un coerente dimorfismo sessuale : il digit ratio nei neonati di sesso femminile è mediamente uguale a uno cioè le dita sono di pari lunghezzamentre quello dei neonati di sesso maschile è minore di uno prevalenza del testosterone sugli ormoni estrogeni.

Le madri hanno mostrato un digit ratio più alto di quello dei neonati maschi e femmine, con una differenza maggiore fra la madre e la figlia femmina. La concentrazione di ormoni nel plasma era coerente. Da uno studio condotto sulla mano destra maschi e femmine presso l'Università di Alberta risulta che [9] :. Lunghezza delle dita e della prostata sono necessarie ulteriori ricerche, che garantiscano una misurazione quanto più accurata per stabilire se l'appartenenza etnica sia una fattore di variabilità per il rapporto 2D:4D.

Il rapporto esprime la quantità di testosterone e estrogeni che la madre trasferisce nell' utero al feto durante il periodo gestazionale. Gli studi clinici hanno mostrato che era alta la percentuale di individui col dito anulare più lungo dell'indice nei campioni maschili che avevano tratti psicosomatici che si definiscono durante la gravidanza e che sono attribuibili ad un alto livello di testosterone:.

Il rapporto fra estrogeni e androgeni non è costante nel tempo perché la produzione di un ormone e del suo antagonista varia durante la vita anche e soprattutto con fattori ambientali e non genetici, come l' alimentazione lunghezza delle dita e della prostata, lo stile di vita, l'apporto dall'esterno di ormoni sintetici o di sostanze stimolanti la loro produzione, che possono modificare la funzionalità di una ghiandola endocrina si pensi all' insulina e al diabete mellito di tipo 1.

Uno degli studi più vasti condotti in merito su 2. Nel uno studio inglese ha scoperto di contro che un grande valore del rapporto 2D:4D indicano una positiva correlazione della psicopatia nelle femmine, e una positiva correlazione di insensibilità psicopatia sub-scala nei maschi. Date le differenze esistenti fra cervello maschile e femminile, che terminano la loro formazione nei nove mesi di gravidanza, e che si ipotizza essere governate dal rapporto fra ormoni androgeni ed estrogeni, si è tentato di correlare il digit ratio alla preferenza dell' omosessualità o dell' eterosessualità.

Tuttavia, oltre alla mancata conferma di una correlazione fra digit ratio e testosterone in età adulta per valori mediani o deficit di questo ormonenessuna correlazione tra omosessualità e digit ratio alto è stata riscontrata sia per gli uomini, che per le donne.

Né è mai stato condotto in merito uno studio epidemiologico esteso, negli anni e su un campione di migliaia di individui. Uno studio del [25] cerca di motivare il digit ratio con la maggiore attività nel dito lunghezza delle dita e della prostata rispetto al medio, sia dei recettori di ormoni androgeni che dei recettori di estrogeni: l'inattivazione dei recettori di androgeni e l'apporto di estrogeni decrescono la lunghezza del dito 4, mentre l'inattivazione dei recettori di estrogeni e l'apporto di testosterone aumentano la lunghezza e quindi il digit ratio.

Non è chiaro il motivo per cui il rapporto 2D:4D sia influenzato dagli ormoni prenatali. Sono noti in letteratura scientifica esempi che mostrano effetti simili, come le oto-emissioni acustiche, o il rapporto tra le lunghezze di braccio e tronco. Si è ipotizzato che un'unica comune famiglia di geni Pleiotropiaquella dei geni Hoxfossero responsabili dello sviluppo sia del pene sia delle dita nella mano. Si è ipotizzata l'esistenza lunghezza delle dita e della prostata una azione diretta da parte degli ormoni sessuali sulla crescita ossea, con un'azione di regolazione dei geni Hox nello sviluppo delle dita, ovvero in una via indipendente da tali geni.

Tuttavia non è ancora chiarito per quale motivo il rapporto 2D:4D sulla mano destra dovrebbe essere più evidente e marcato di quelli che sulla mano sinistra, come è indicato dalla maggiore differenza, fra uomini e donne, a destra piuttosto che a sinistra. Donne trans sono stati trovati ad avere un rapporto maggiore rispetto alla popolazione cisessuale maschile, ma che era paragonabile con la stessa popolazione di cisgneder donne. Esistono evidenze scientifiche secondo le quali il 2D: 4D impatta sullo sviluppo umano e sulla crescita.

Ronalds et al hanno mostrato che gli uomini che hanno avuto un peso della placenta sopra la media e lunghezza del cordone ombelicale minore avevano un maggiore 2D:4D nella età adulta. La distanza ano-genitale, come il digit ratioè una misura usata per tradurre il livello di alcuni ormoni a cui l'individuo è stato esposto in utero e forse nella prima infanzia. Peraltro, è stata riscontrata una relazione positiva con la fertilità maschile, che sarebbe direttamente proporzionale alla distanza.

L'importanza statistica di questa misura si basa sull'assunto che questa lunghezza delle dita e della prostata aumenta nei ragazzi quando in utero il testicolo embrionale comincia a produrre testosterone.

Nello sviluppo durante la pubertà questa lunghezza delle dita e della prostata è ancora governata lunghezza delle dita e della prostata ormoni sessuali. Negli esseri umani la distanza anogenitale sembra anche essere correlata ad un aumentato rischio di anomalie che evocano anche una femminilizzazioneche invece è generalmente attribuita all'opera di interferenti endocrini durante la vita fetale, nel momento della formazione testicolare.

Tuttavia, l'unico studio disponibile sulla correlazione 2D:4D e la sindrome di Klinefelterevidenzia che i maschi con sindrome hanno 2D:4D medi come quelli della popolazione femminile sana. Indice, medio e anulare tendono ad avere la stessa lunghezza, per cui il digit ratio tendendo a uno, sembra non avere impatto sull'incidenza della sindrome.

Un vasto studio del su 6. Non si lunghezza delle dita e della prostata correlazione con anomalie degli ormoni sessuali in età puberale e adulta: i soggetti maschi hanno concentrazioni di ormoni ipofisari e testicolari paragonabili a quelle degli altri adolescenti maschi [87]mentre non si hanno studi riguardo alla fertilità.

Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. Wlodarski et al. Evidence for alternative mating strategy phenotypes in both men and womenin Biology Lettersvol. Manning et al. Ventura, MC. Gomes; A. Pita; MT. Neto; A. Taylor, Digit ratio 2D:4D in newborns: influences of prenatal testosterone and maternal environment. Terrance et al.

Kilduff et al. Manning, L. Morris; N. Caswell, Endurance running and digit ratio 2D:4D : implications for fetal testosterone effects on running speed and vascular health. Neave et al. Choi et al. Muller et al. Manning, RP. Taylor, Second to fourth digit ratio and male ability in sport: implications for sexual selection in humans.

Zheng, MJ. Cohn, Developmental basis of sexually dimorphic digit ratios. Xu, Y. The ratio of second to fourth digit lengths: a marker of impaired fetal growth? Early Hum. Bailey, A. Hurd, Depression in men is associated with more feminine finger length ratiosin Personality and Individual Differencesvol. Blanchard e Lyons, M.

Bosch-Domènech, P. Brañas-Garza; AM. Espín, Can exposure to prenatal sex hormones 2D:4D predict cognitive reflection? Beech e Isla C. MacKintosh, Do differences in sex hormones affect handwriting style? Evidence from digit ratio and sex role identity as determinants of the sex of handwritingin Personality and Individual Differencesvol. Sluming e John T.

Manning, Second to fourth digit ratio in elite musicians Evidence for musical ability as an honest signal of male fitnessin Evolution and Human Behaviorvol. Nye et al. URL consultato il 20 settembre Austin, John T. Manning, Katherine McInroy e Elizabeth Mathews, A preliminary investigation of the associations between personality, cognitive ability and digit ratioin Personality and Individual Differencesvol.

Luxen e Bram P. Associations between digit ratio 2D:4D and paranormal and superstitious beliefsin Personality and Individual Differencesvol.

Robinson, J. Manning, The ratio of 2nd to 4th digit length and male homosexualitylunghezza delle dita e della prostata Evolution and Human Behaviorvol. URL consultato il Voracek et al. Eisenberg et al. Adolescent development in males with Down syndrome. Altri progetti Wikimedia Commons. Portale Anatomia.

Portale Medicina. Categorie : Lunghezza delle dita e della prostata Endocrinologia. Categorie nascoste: Voci con modulo citazione e parametro coautori Voci con disclaimer medico. Menu di navigazione Strumenti personali Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra.

Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia. In altri progetti Wikimedia Commons. Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori. Vedi le condizioni d'uso per i dettagli. Le informazioni riportate non sono consigli medici e potrebbero non essere accurate.