Mammella e della prostata

Cura Di Bella: perché funziona e le sue basi scientifiche. Intervista al Dottor Giuseppe di Bella

Capsule per il trattamento della prostatite foto

Al contrario della radioterapia esterna, in cui raggi X ad alta energia sono diretti al tumore al di fuori del corpo, la brachiterapia consiste nel preciso posizionamento di sorgenti radioattive direttamente sulla zona interessata.

Una caratteristica fondamentale della brachiterapia è che l'irradiazione colpisce solo una zona situata intorno alle sorgenti di radiazione. L'esposizione dei tessuti sani, posti più lontano dalle fonti, è quindi minore. Inoltre, se il paziente si muove mammella e della prostata se vi è un movimento del tumore all'interno del corpo durante il periodo di trattamento, le fonti di radiazioni conservano la loro corretta posizione.

I pazienti devono, inoltre, recarsi meno frequentemente in ospedale e il trattamento è spesso eseguito su base ambulatoriale. La brachiterapia rappresenta un'opzione di trattamento efficace per molti tipi di cancro. I risultati hanno dimostrato che i tassi di guarigione sono paragonabili a un intervento chirurgico e alla radioterapia esterna o sono migliorati quando usati in combinazione con queste tecniche.

Inoltre, la brachiterapia è associata a un basso rischio di gravi effetti collaterali. Dopo mammella e della prostata iniziale per la brachiterapia in Europa e negli Stati Uniti d'Americail suo uso è diminuito a metà del ventesimo secolo a causa del problema della esposizione alle radiazioni mammella e della prostata parte degli operatori per via dell'applicazione manuale delle fonti radioattive. Tuttavia, lo sviluppo di sistemi " afterloading " remoti e l'uso di nuove sorgenti negli anni e hanno ridotto il rischio di esposizione per gli operatori e pazienti.

Le varie tipologie di brachiterapia possano essere definite in base a 1 la collocazione delle sorgenti di radiazioni nell'area di destinazione del trattamento, 2 al tasso o "intensità" della dose di irradiazione diretta al tumore e 3 alla durata di tale trattamento. I due tipi principali di trattamento brachiterapico, in termini di posizionamento della sorgente radioattiva, sono quello "interstiziale" e quello a "contatto".

Nel caso della brachiterapia interstiziale, le sorgenti sono poste direttamente nel sito mammella e della prostata, come la prostata e la mammella. Nella brachiterapia a contatto il posizionamento della sorgente di radiazione avviene in uno spazio adiacente al tessuto obbiettivo.

La brachiterapia è comunemente usata per trattare mammella e della prostata tumori della cervice uterina[1] della prostata[2] della mammella[3] e della pelle. Dato che le fonti di radiazioni possono essere posizionate proprio sul punto di trattamento, la brachiterapia consente che una dose elevata di radiazioni sia applicata su di una piccola area. Inoltre, il posizionamento di tali fonti è insensibile ai movimenti del paziente o degli organi interni, pertanto l'erogazione rimane sempre accuratamente mirata.

L'uso di brachiterapia HDR, inoltre, riduce i tempi di trattamento rispetto a quelli della radioterapia esterna. In casi opportunamente selezionati, la brachiterapia per tumori primari rappresenta spesso un approccio analogo alla chirurgia, ottenendo la stessa probabilità di guarigione e con effetti collaterali simili o talvolta minori. In questi casi la radioterapia, compresa la brachiterapia, offre l'unica possibilità di mammella e della prostata.

La combinazione della brachiterapia esclusivamente con la chemioterapia avviene assai di rado. La brachiterapia è comunemente usata per il trattamento del carcinoma della cervice a uno stadio iniziale o confinato localmente ed è uno standard di cura in molti paesi. Le possibilità di restare indenni dalla malattia sopravvivenza priva di malattia e di rimanere in vita sopravvivenza globale sono simili per trattamenti LDR, PDR e HDR.

L'impianto permanente di semi è adatto per i pazienti con un tumore localizzato e con prognosi adatta alla mammella e della prostata [12] [59] [61] [62] e ha dimostrato di essere un trattamento altamente efficace per prevenire recidive di cancro. La brachiterapia temporanea HDR è un approccio nuovo al trattamento del cancro della prostata, ma attualmente è meno comune rispetto all'impianto di semi.

Esso è prevalentemente utilizzato per fornire un dose supplementare in aggiunta alla radioterapia esterna nota come boost terapiain quanto offre un metodo alternativo per fornire un dose elevata di radiazioni che si adatti alla forma del tumore all'interno della ghiandola prostatica, risparmiando l'esposizione alle radiazioni ionizzanti dei tessuti circostanti.

La radioterapia è lo standard di cura per le donne che hanno subito interventi chirurgici lumpectomy o di mastectomiaed è una componente integrante della terapia di conservazione della mammella. Con la brachiterapia per il seno, i radioterapisti mettono dei tubi di plastica flessibili chiamati cateteri o un palloncino nel petto. La radiazione è emessa in sede solo per alcuni minuti alla volta.

Alla fine di tutto il trattamento, il catetere o il palloncino viene rimosso. La brachiterapia HDR per il mammella e della prostata della pelle non melanomatoso, come il carcinoma basocellulare e il carcinoma a cellule squamosefornisce un'opzione di trattamento alternativa alla chirurgia.

Essi sono in grado di conformarsi alla curvatura della cute e permettono di garantire precisione nell'emissione della dose ottimale di irradiazione.

La brachiterapia per il cancro della pelle fornisce buoni risultati estetici e di efficacia clinica; studi compiuti sull'arco di 5 anni di follow-up hanno dimostrato che la brachiterapia è altamente efficace in termini di controllo locale ed è paragonabile alla radioterapia esterna.

La probabilità e la natura dei potenziali effetti collaterali sub acuti, acuti o a lungo termine associati alla brachiterapia dipendono dalla posizione del tumore trattato e dal tipo di brachiterapia in uso.

Effetti collaterali acuti associati alla brachiterapia includono ecchimosi localizzate, gonfioresanguinamento e disagio nella zona trattata. Questi sintomi di solito si risolvono entro pochi giorni in seguito al completamento del trattamento. Nel caso di brachiterapia permanente con l'utilizzo di semi per il carcinoma prostatico, c'è una piccola probabilità che alcuni semi possano migrare fuori della regione di trattamento nella vescica o dell'uretra e poi passare nelle urine.

La maggior parte degli effetti acuti indesiderati possono essere trattati con farmaci o attraverso cambiamenti nella dietamammella e della prostata di solito scompaiono nel corso del tempo in genere una questione di settimaneuna volta completato il trattamento.

Gli effetti collaterali acuti della brachiterapia HDR sono sostanzialmente simili a quelli della radioterapia a fasci eterni. Effetti indesiderati a lungo termine sono generalmente di intensità lieve o moderata.

Per esempio, problemi urinari e digestivi possono persistere a seguito della brachiterapia per il cancro del collo dell'utero o della prostata. Nei pazienti che accusano disfunzione mammella e della prostatanella mammella e della prostata parte dei casi possono essere trattati con successo mammella e della prostata a farmaci come il sildenafil.

Spesso i pazienti si informano se devono osservare misure di sicurezza particolari nei loro contatti con famigliari e gli amici dopo la brachiterapia. Se è utilizzata la brachiterapia temporanea, le sorgenti radioattive non restano nel corpo dopo il trattamento, pertanto non esiste questo rischio. Se è utilizzata la brachiterapia permanente, le fonti di basse dosi radioattive semi rimangono nel corpo dopo il trattamento; tuttavia i mammella e della prostata di radiazione sono molto bassi e diminuiscono nel tempo.

Inoltre, l'irradiazione interessa solo i tessuti all'interno di pochi millimetri di sorgenti radioattive cioè il tumore in trattamento. Oncologi radiologi o infermieri sono mammella e della prostata grado di fornire istruzioni specifiche ai pazienti su tutti gli aspetti legati alla sicurezza. Per pianificare con precisione la procedura di brachiterapia, viene inizialmente eseguito un esame clinico approfondito per comprendere le caratteristiche del tumore.

Inoltre, una vasta scelta di tecniche di imaging biomedico possono essere utilizzate per visualizzare la forma e le dimensioni del tumore e la sua relazione ai tessuti e agli organi circostanti. Tale piano fornisce la corretta collocazione degli applicatori che verranno utilizzati per portare le sorgenti al sito di trattamento.

Gli applicatori non sono radioattivi e sono in genere aghi o cateteri di plastica. Il tipo specifico di applicatore usato dipende dal tipo di mammella e della prostata da trattare. Questa pianificazione iniziale, contribuisce a garantire che i 'punti freddi' troppo poca irradiazione e i 'punti caldi' troppa irradiazione vengano evitati durante il trattamento, in quanto questi possono provocare, rispettivamente, il fallimento del trattamento ed effetti collaterali.

Prima che le sorgenti radioattive possono essere immesse nella sede del tumore, gli applicatori vanno inseriti e correttamente posizionati secondo la pianificazione iniziale. Tecniche di imaging, come i raggi X, gli ultrasuoni e la fluoroscopia sono tipicamente utilizzate per aiutare il posizionamento corretto degli applicatori e perfezionare il piano di trattamento.

Si possono anche utilizzare immagini ottenute tramite TAC e risonanza magnetica. Una volta inseriti gli applicatori, sono mantenuti in loco contro la pelle tramite suture mammella e della prostata nastro adesivo per impedirne il movimento. Quando gli applicatori hanno raggiunto la posizione corretta, si possono eseguire ulteriori controlli per poi procedere alla pianificazione del trattamento.

Le immagini del paziente con gli applicatori sono importate in un software di pianificazione del trattamento e il malato viene portato in una stanza schermata e dedicata al trattamento. Le relazioni spaziali tra mammella e della prostata applicatori, il sito di trattamento e i tessuti sani circostanti all'interno di questo 'paziente virtuale' sono una copia delle relazioni nel paziente vero. Per identificare l'ottimale distribuzione spaziale e temporale delle sorgenti di radiazioni negli applicatori dei tessuti o delle cavità, il software di pianificazione permette di inserire sorgenti di radiazioni virtuali mammella e della prostata paziente virtuale.

Le fonti di radiazioni utilizzate per la brachiterapia sono sempre racchiuse all'interno di una capsula non-radioattiva. Le fonti possono essere inserite manualmente, ma più comunemente tramite una tecnica chiamata afterloading. L'inserimento manuale è limitato a poche applicazioni LDR, a causa del rischio di esposizione alle radiazioni per il personale sanitario. Al contrario, l' afterloading prevede il posizionamento preciso di applicatori non- radioattivi nel sito di trattamento, che sono poi caricati con le sorgenti di radiazioni.

Nell' afterloading manuale, la fonte è emessa nell'applicatore da parte dell'operatore. Sistemi di afterloading a distanza consentono una protezione dalle radiazioni per gli operatori sanitari, tenendo in sicurezza la sorgente di radiazione in una cassetta schermata. Una volta che gli applicatori sono posizionati correttamente nel paziente, essi sono collegati a una 'macchina afterloader' contenente le sorgenti radioattive attraverso una serie di tubi guida di mammella e della prostata.

Questo processo comincia quando il personale lascia la camera di trattamento. Al termine dell'emissione delle sorgenti radioattive, gli applicatori sono accuratamente rimossi dal corpo.

Altri progetti. Da Wikipedia, l'enciclopedia libera. URL consultato il 25th September, URL consultato il 25 settembre Mayo Clinicvol. Cosset, T. Flam; N. Thiounn; JC. Rosenwald; D.

Pontvert; M. Timbert; S. Solignac; L. Chauveinc, [Brachytherapy for prostate cancer: old concept, new techniques]. URL consultato il 20 giugno archiviato dall' url originale il 23 giugno Is it an effective and safe treatment for localised prostate cancer? URL consultato il 17 aprile Altri progetti Wikimedia Commons. Portale Medicina : accedi alle voci di Wikipedia che trattano di medicina.

Categoria : Radioterapia. Menu di navigazione Strumenti mammella e della prostata Accesso non effettuato discussioni contributi registrati entra. Namespace Voce Discussione. Visite Leggi Modifica Modifica wikitesto Cronologia.

In altri progetti Wikimedia Commons. Il testo è disponibile secondo la licenza Creative Commons Attribuzione-Condividi allo stesso modo ; possono applicarsi condizioni ulteriori.

Vedi le condizioni d'uso per i dettagli. Lo mammella e della prostata argomento in dettaglio: Carcinoma della cervice uterina. Lo stesso argomento in dettaglio: Carcinoma della prostata. Lo stesso argomento in dettaglio: Neoplasie della mammella. Iridio Ir.