Valutazione delle malattie della prostata IPSS

PSA - Antigene Prostatico Specifico

Prostamol UNO 2 capsule

La diagnosi di ipertrofia prostatica Disturbi da riempimento vescicale Disturbi da svuotamento vescicale I sintomi delle basse vie urinarie : LUTS La visita urologica : anamnesi ed esame obiettivo IPSS: questionario sui sintomi Sintomi della fase di riempimento Sintomi della fase di svuotamento Sintomi - postminzionali Dolore genitale o delle basse vie urinarie L' esplorazione rettale Esami di laboratorio L'uroflussometria: valutazione delle malattie della prostata IPSS è : risultati.

Il residuo postminzionale Esame urodinamico L'ecografia ; diagnostica radiologica La endoscopia : cistoscopia La terapia medica Farmaci da usare nella ipertrofia prostatica Sostanze naturali: valutazione delle malattie della prostata IPSS fitoterapia Terapia chirurgica della ipertrofia prostatica La vescica iperattiva Gli esami strumentali.

Quali sono i fattori che influenzano il tumore della prostata Si previene il tumore della prostata? Sono percepiti durante la fase del riempimento vescicale e comprendono: l'aumentata frequenza minzionale diurna, la nicturia, l'urgenza minzionale, l'incontinenza urinaria e la sensazione vescicale.

Aumentata frequenza minzionale diurna Increased Daytime Frequency. Enuresi notturna Nocturnal Enuresis : perdita involontaria di urina che si verifica durante il sonno. Incontinenza urinaria continua Continuous Urinary Incontinence : perdita continua di urina. Normale: l'individuo avverte il riempimento vescicale e il crescente fino a forte desiderio di urinare.

Aumentata: l'individuo avverte un desiderio precoce e persistente di urinare. Ridotta: l'individuo avverte la sensazione della vescica piena, ma non ha desiderio di urinare. Assente: l'individuo non avverte il riempimento della vescica o il desiderio di urinare.

Non-specifica: l'individuo non presenta una vera e propria sensazione ve ma percepisce il riempimento vescicale come senso di pienezza addominale, con sintomi vegetativi o spasticità.

IPSS la scala di gravità dei sintomi. IPSS on line grazie ad Astellas. Flusso urinario intermittente Intermittency : descrive un flusso urinario che si ferma e riprende, una o più volte, durante la minzione. Esitazione Hesitancy : difficoltà nell'iniziare la minzione, con conseguente ritardo dell'inizio dello svuotamento vescicale, una volta che il soggetto è pronto per urinare. Uso del torchio addominale Straining : descrive lo sforzo muscolare per iniziare, mantenere o migliorare il flusso urinario.

Sensazione valutazione delle malattie della prostata IPSS incompleto svuotamento vescicale Feeling of Incomplete Emptying : è la sensazione soggettiva di incompleto svuotamento al termine della minzione Sgocciolamento post-minzionale Post-Micturition Dribble : descrive la per involontaria di urina immediatamente dopo il termine della minzione, so dopo essere usciti dal bagno per gli uomini o dopo essersi alzate dalla toilette per le donne.

Si suddivide sulla base del sito anatomico interessato. Dolore vescicale Bladder Pain : è un dolore riferito in sede sovrapubica o retropubica, che solitamente aumenta d'intensità con il progressivo riempi vescicale, persistendo anche dopo la minzione. Dolore uretrale Urethral Pain : è un dolore riferito lungo l'uretra. Dolore perineale Perineal Pain : è un dolore riferito tra l'ano e lo scroto, in regione perineale.

Dolore pelvico Pelvic Pain : è valutazione delle malattie della prostata IPSS dolore vago, non attribuibile a un singolo or e non chiaramente in relazione alla minzione o alla funzione intestinale. I termini stranguria Stranguryspasmo vescicale Bladder Spasm e disuria Dysuria sono difficili da definire, di incerto significato e diversa interpretazione e per tale motivo vengono, talvolta, utilizzati impropriamente.

Argomenti scelti per voi In questa pagina. Nel caso in cui il paziente abbia una malattia prostatica che blocchi la minzionesarà necessario intervenire chirurgicamente. Sulla prostata potremo intervenire endoscopicamente senza tagliocon il taglio open parziale oppure radicale.

Gli interventi si chiamano : 1. Adenomectomia transvescicale asportazione parziale della ghiandola aumentata di volume: viene risparmiata la capsula 3.

La procedura è generalmente eseguita in anestesia loco-regionale o generale. In assenza di complicazioni il catetere è rimosso in media dopo 3 giorni è la degenza ospedaliera media è di giorni. I disturbi urinari non migliorano nonostante terapie mediche.

Ci sono frequenti episodi di cateterismo vescicale per ritenzione urinaria acuta il paziente sviluppa il cosidetto globo vescicale 3. La chirurgia a cielo aperto deve essere scelta nelle prostate con volumi maggiori. Esempio diametri : prostata di 6 x 5,5 x 5 cm con adenoma di 5 cm. Esempio volume : prostata di 75 cc. Quale anestesia si usa nella adenomectomia prostatectomia oper a cielo aperto? Dopo aver scollato il grasso sottocutaneo si arriva alla fascia muscolare che viene incisa longitudinalmente sulla linea Alba, che è un ispessimento fibroso presente sulla linea mediana della parete addominale anteriore che non contiene fibre muscolari.

La sua incisione permette di accedere alle strutture sottostanti la parete senza interrompere i muscoli, ma soltanto divaricandoli lateralmente. Profondamente ai muscoli addominali troviamo lo Spazio di Retzius, cavità virtuale che contiene la vescica, la prostata, i loro peduncoli vascolari e nervosi, il tutto imballato nel connettivo lasso. Tale spazio viene aperto con dissezione per isolare la vescica e la prostata.

Si incide la vescica cistotomia sulla linea mediana e si posiziona un divaricatore autostatico che la mantiene ben aperta, in modo da avere per le successive fasi sufficiente luce, visibilità e spazio di lavoro. Tale sutura ha uno scopo emostatico ridurre i sanguinamenti arteriosi che più spesso originano dal confine fra vescica e loggia prostatica e uno meccanico rinforzo della loggia perché sostenga successive pressioni come quella del palloncino del catetere.

Ultimata la sutura, i sanguinamenti arteriosi sono di solito arrestati. Il palloncino del catetere viene gonfiato molto, in modo che eserciti una pressione continua sulla loggia. Si fa partire il lavaggio vescicale in continua tramite la terza via del catetere per rimuovere il sangue dalla vescica prima che formi coaguli, che potrebbero ostruire il catetere. Si posiziona un drenaggio nello spazio di Retzius e si richiude la fascia muscolare. Si accosta il sottocute con punti riassorbibili, e i margini della cute con punti o clips metalliche.

Gestione postoperatoria: Usualmente in prima giornata postoperatoria il valutazione delle malattie della prostata IPSS emostatico del catetere viene sgonfiato della metà del volume. Le urine sono frequentemente molto ematiche, ed è necessario mantenere il lavaggio in continua attivo per prevenire la formazione di coaguli in vescica.

Tali coaguli potrebbero occludere il catetere, causando spasmi dolorosi, o gli sbocchi degli ureteri. In seconda giornata il palloncino viene sgonfiato fino a 10 cc. Il paziente si alza e interrompe il digiuno. Sono necessari spesso lavaggi vescicali a pressione per rimuovere i coaguli. Valutazione delle malattie della prostata IPSS rimozione del catetere il flusso di urina dovrebbe essere subito forte. Invece persisteranno per circa un mese i disturbi irritativi, quali urinare spesso e con urgenza.

Con la guarigione della ferita interna tali valutazione delle malattie della prostata IPSS andranno progressivamente a scomparire. Rimozione dei punti di sutura in 8a giornata circa. La biopsia è solitamente eseguita attraverso la via eco-guidata per via transrettale o transperineale. Essa comporta complicanze acute diarrea, ematuria, cistite, stenosi uretrale, incontinenza urinaria, deficit erettile.

Possiamo valutazione delle malattie della prostata IPSS una radioterapia esterna convenzionale oggi migliorata con la tecnica tridimensionale conformazionale in cui sono colpiti solo i tessuti prescelti e quindi sono maggiormente limitati gli effetti collaterali e valutazione delle malattie della prostata IPSS radioterapia interstiziale valutazione delle malattie della prostata IPSS in cui dei semi valutazione delle malattie della prostata IPSS vengono inseriti direttamente nella prostata per via percutanea transperineale.

Questa valutazione delle malattie della prostata IPSS metodica non si utilizza per prostate voluminosa, pazienti già sottoposti a TURP o con sintomi ostruttivi significativi. Il trattamento medico con sostanze ormonali che bloccano lo sviluppo delle cellule prostatiche, ma aboliscono il desiderio sessuale e di conseguenza procurano impotenza. Esso è solitamente instaurato nella fase avanzata della malattia, quando le condizioni generali non permettano altro tipo di terapia o prima del trattamento curativo.

Valutazione delle malattie della prostata IPSS chirurgia robotica consente di eseguire l'intervento con particolari strumenti che passano all'interno di piccole cannule, del diametro di mm, inserite nell'addome attraverso piccoli buchi dello stesso diametro. La durata di questo intervento di solito varia da 4 a 6 ore. La degenza post-operatoria di solito è inferiore ai 7 giorni. È indispensabile il mantenimento di un catetere vescicale valutazione delle malattie della prostata IPSS almeno 6 giorni.

Sono necessari drenaggi esterni per garantire la guarigione della ferita chirurgica. Le possibili complicanze di questi interventi sono: Febbre, Infezione della ferita con ritardo della sua chiusura, Tromboflebiti, Dilatazione renale transitoria. Complicanze tardive. In Letteratura le percentuali di recupero della continenza post intervento sono variabili ed influenzate soprattutto dalla tecnica chirurgica adottata. Soprattutto dopo una certa età sono molti gli uomini ma anche le "signore" a cui capita talvolta di sperimentare piccole perdite di urina, soprattutto in occasione di determinati sforzi o movimenti, ma che non per questo sembrano sentirsi menomati o colpiti nella propria dignità di adulto.

Le malattie della prostata - Psa alterato. Home Page. Le malattie della prostata. Infiammazione acuta della ghiandola prostatica. Infiammazione cronica della prostata. Le calcificazioni prostatiche o calcoli prostatici. Le prostatiti. Il processo infiammatorio e la ghiandola prostatica.

Sintomi della prostatite. Prostatite batterica acuta. Iperplasia prostatica benigna. Ipertrofia prostatica : storia naturale. Definizione di iperplasia prostatica. Anatomia della ghiandola prostatica. Fisiologia della ghiandola prostatica. La diagnosi della ipertrofia prostatica. Disturbi da riempimento vescicale. Disturbi da valutazione delle malattie della prostata IPSS vescicale. I sintomi della basse vie urinarie o LUTS. La visita urologica : anamnesi ed esame obiettivo.

IPSS: questionario di valutazione dei sintomi urinari - Copia. Sintomi della fase di riempimento. Sintomi della fase di svuotamento. Sintomi postminzionali. Dolore genitale o delle basse vie. Cosa è la esplorazione rettale ed a cosa serve.