Per cui passano semina serbatoio secreto prostatico

IPERTROFIA PROSTATICA: cause, sintomi e 4 rimedi naturali da applicare subito

Rozshifrovka prostatica analіz

This banner text can have markup. Search the history of over billion web pages on the Internet. AMNO I. TOMO I. Bagni Dott. Gaetano — Baratta Per cui passano semina serbatoio secreto prostatico.

QuiRico — Bertoloni Prof. Giuseppe — Bertoloni Dott. Clodovèo — Bianconi Dott. Giuseppe — Brevehtani Dott. Ulisse — Calori Prof. Luigi — Santagata Dott. Domenico — Soverihi Dott.

Laonde io mi reputo avven- turato di essere ora in circostanze di poterli dar in luce di nuovo, avendo tutti li suddetti Professori riassunto l'impegno di prima, meno il celebre Prof, di Fisica F. Orioli al quale ha sostituito il Prof. Gherardi che adesso con molla lode tiene fra noi il suo posto ; ed avendo eglino in oltre, affine di favorire vie più l'anda- mento di questa pubblicazionescelto un numero di colla- boratori che loro servin d'aiuto nell'opera periodica no- vellamente intrapresa, e della quale, siccome allora, han- no ad un tempo la compilazione e la direzione.

Abbiate con questo, o Lettori, una nuova prova del mio buon volere nel favorire il progredimento scientifico ; e siate sicuri, che se questa impresa, la quale stimo e di utile alla Scienza per cui passano semina serbatoio secreto prostatico di onore all'intera Italia, si vedrà ben accoltanulla verrà trascurato perchè vie più si vada perfe- zionando, e sia per tornare a tutti Voi maggiormente vantaggiosa.

Jacobson scritta da Copenhagen li io Febbraio dello stesso anno, e diretta al celebre de Blainville. Molti giornali diedero tosto un sunto del contenuto in detta letteraun estratto della qualemolto più esteso ed accompagnato da una tavola, fu poscia inserito, e sempre nel corso del inei Nuovi Annali del Museo di Storia Naturale di Parigi Tom. Ma il Jacobson riferiva ancora che i Analysc des séanccs de rAcadémio par M. Ronlin ; Icmps 19 mars i' N. Anno i. E qui 1' Aut.

Questa osservazione fu ripetuta anche su di un altro pezzo di filaria di recente estratta dal suddetto infermo, e verificossi lo stesso fenomeno : i vermetti che ne uscivano non erano con- tenuti entro verun organo particolarema l' intera filaria sembrava quasi un per cui passano semina serbatoio secreto prostatico pieno di questi piccoli animali.

Il fallo è liiscrito in forma di nota nel toin. Il solo individuo di questa specie di verme che trovai, giaceva nel tessuto celluioso soltointegumentale ed in- termuscolare occupante la faccia interna del ramo sinistro della mascella inferiore. Non tutti questi ver- niciti presentavano la medesima grandezza : i maggiorivisibili anche ad occhio nudoerano lunghi tre deci- millimetri.

Sottoposta al microscopio una goccia d' acqua con- tenente molte delle piccole filariee disposto un filo metallico di rame e zinco in modo che una piccolis- sima corrente elettrica attraversasse la gocciai vermetti alla prima applicazione si agitarono con maggiore violenza incurvandosi con molta rapidità per cui passano semina serbatoio secreto prostatico fiarma d' archi o di circoli- ma dopo pochi secondi perdettero qualmique movimentoe fiirono attratti verso il polo zinco : tolto il filo metallicoaggiunta nuova acqua anche più caldanon diedero più indizio di vita.

Ripetei questi ed altri esperimenti per tre giorni consecutivi - ma al terminare della terza giornata i piccoli animaluzzitanto quelli contenuti ancora nelP oviduttoquanto gli altri immersi neir acqua cominciarono a mostraisi torpidi ne' loro movimenti : il liquido contenuto nell' ovidutto perduto aveva della propria trasparenza e galleggiavano nel me- desimooltre i vermettianche delle molecole che sem- bravano porzioni di membranelle decomposte.

Verso la metà del quarto giorno gli animaluzzi non più si mo- vevano :, e siccome il verme cominciava a scomporsi e minacciava di passare in putrefazionelo immersi nello spirito di vino. AHI 24 di Giugno i 11 valente medico ed amico mio Dott.

Giusti della Pieve di Vignola, il quale nel levare la pelle veduto avendo che ne uscivano lunghissimi vermi filiformi giacenti al dis- solto di essae fra gli strati più superficlaU della musco- latura, volle che il Ci-espellani ossei'vasse lo strano feno- menodel quale egli a me ne chiese la spiegazione inviandomi la stessa faina. ALESSAIVDniNI T Ossci-vato r aninialt;cui erano stati tolti quasi tulli i visceri addominali, e levatagli del tutto la pelle, opera- zione che dovetti diterire al seguente giorno aS, mi fu facile il vedere la copia straordinaria di filarie della no- minata speciele quali trovavansi e al di sotto della pellee fra gl'interstizi di alcuni dei muscoli più superficiali, e principalmente fra i lacerti del pelliciaio de' fianchi.

Se ne vedevano di lunghezza e grossezza diversaed avendone misurate moltissime, trovai che le maggiori erano lunghe o,i8o: le più piccole 0, Queste ul- timemolto minori di numeroerano di sesso maschilele più grosse ed abbondanti erano femmine. Mano a mano che io svolgeva dalla cellulosa subcutanea ed intermuscolare per cui passano semina serbatoio secreto prostatico filarie immergendole nell'acqua, guizzavano celeramente in questa, e mostravansi del tutto vive e vispee sovvenendomi l' osservazione già fatta parecchi anni prima sulla filaria attenuatane scelsi un certo numero, e la sera stessa delli 2.

BarilliGherardi e Gualandi. Era questa conformata a foggia di cono ottuso Tav. Procurato avendo di distendere alla meglio questa parte stringendola alquanto tra due vetrimi ha mostrato la forma che si vede disegnata a contorni nella fig. Pervenuti tanto l' oviduttoquanto il tubo digerente a non grande distanza dall' a- pice della codail primocioè 1' oviduttoimpiciolisce di nuovosi fa tortuosoripiegasi più volte sopra sé stessopresenta poche ovae pare termini presso 1' ano, cioè nello sbocco stesso dell' intestino : anche quest' ul- timo corrispondentemente alla regione caudale si fa tortuoso e molto sottilee le materie che contiene sono sempre più sciolte e trasparenti di quelle che stanziano nelle regioni superiori.

Avendocome dissiconservate vive le filarie immerse neir acqua per notabile spazio di tempopotei ancora isti- tuire sulle medesime parecchie osservazioni ed esperimen- ti, onde meglio venisse dimostrata l' interna loro struttura.

La fig. Cosi pieno e disteso r ovidutto non mosti'a in allora le rughe o pliche delle proprie paretile quali sono visib'dissime nella fig. Se questo DFX rnoF. Anche le osservazioni non ha molto pubblicate dal celebre prof.

Gurlt di Ber- lino i dimostrano la complicata struttura degli organi genitali di codesti animali ed il vario loro modo di generazionegiacche nella fig. Le modifi- cazioni di forma, struttura e sviluppo da me vedute e descritte in questa specie di filaria furono pure trovate anche dal Rudolphi nella citata specie della filaria af- finis y P ampio ovidutto della quale contiene delle ova immature elittichce delle maggiori subrotonde factum cnmjolutum cxhibentia.

Birlin i83i. Le pareti del canale contenente siffatta materiaallorquando era completa- mente vuota la di lui cavitàmostraronsi sempre per- fettamente ed ugualmente diafane senza che nulla si ravisasse nelle medesime che fosse paragonabile alla complicata struttura dell' ovidutto. Spiegazione delle figure. La coda di un individuo maschio. La stessa coda compressa tra due vetri onde meglio apparisca la per cui passano semina serbatoio secreto prostatico lei forma quasi alata, e termi- nata a guisa di ferro di lancia.

Porzione troncata presso 1' estremità posteriore del corpo di un individuo femmina. La medesima porzione di tubo digerente e di ovidutto della precedente figura, staccata del tutto dal corpo del verme. Altra porzione troncata di individuo femmina: qui r ovidutto vedesi sporgente dall' apertura degli inte- gumenti in forza del notabilissirfio loro corugaraento che fa apparire questa parte del corpo come distinta in larghi anelli aaa.

Brano dell' ovidutto rappresentato nella pre- cedente figura, e che si è quasi completamente liberato dalle ova che in tanta copia conteneva. Altra parte di ovidutto completamente vuo- tae le pareti del quale lasciano vedere per per cui passano semina serbatoio secreto prostatico renza la complicata struttura delle regolari pieghe in- terne di quest' organo.

Parecchie ova osservate all' ingrandimento di 3 00 diametri. Porzione troncata del per cui passano semina serbatoio secreto prostatico di un maschio : a, il canale digerente,: A, organo genitale secer- "eiUc. Se N'aii'h. Aiiim t Ioni. Ma prima eh' io dia cominciamentovuole il mio cuoreche quivi rammenticome di non pochi debba fare parola a cagione di gratitudineper avermi facili- tati o favoriti i mezzi opportuni allo sperimentare. Michele Mediciche nel maggior numero di queste esperienze fu meco osservatoreil Prof.

Gaetano Sgarziil Prof. Silvestro Gherardil' indefesso ed attento Paolo Muratoriil Vcratli ec. Esperienze di Steven s e di Turner variamente ripetute.

Preparate delle piccole fette di grumo sanguigno ve- nosoed esposte alcune di queste a replicate lavature di accpia distillata i per un'ora e mezza in circa, ed in un modo lievissimo affine di togliere tutto lo siero possibile senza alterarne la tessitura ed per cui passano semina serbatoio secreto prostatico molto principio colorantefu osservato essere queste divenute nerissimementre che altre bagnate dello siero lasciate all' aria avevano subito alla superficie per cui passano semina serbatoio secreto prostatico marcato ar- rossamento.

Tali esperienze vennero ripetute più volte con altro sangue venosocon altre soluzioni saline ed acide con non molto dissimile risultato i. Non riscontrossi anche in tal casodopo alcune oreniuna alterazione di colore nelle fette lavate esposte air aria atmosfericamentre le non lavate e le lavate e ribagnate nello siero acquistai'ono un colore più ru- tilante alla loro superficie.

Ripetute di poi queste esperienze col sangue arterioso umano si ebbero risultati analoghi. Ad ottenere la qual cosaestratto del sangue venoso da un uomo si riempirono tre piccoli bicchieridue dei quali ben pieni vennero subitamente ricoperti con piccoli dischi di lattae luttati all' intorno con cera da innesto. Le precedenti esperienze tutte furono instituite allo spedale della Vita.

Non v' era poi differenza marcata di colore fra P interno e l' esterno. Oltre questo risultato favorevoleaffine di esclu- dere che quello strato di carbonato di barile potesse essere prodotto da altre cause indipendenti dal gaz acido carbonico del sanguesi volle per contraprova sottoporre al vuoto la soluzione di barite senza il sangue. Il che fatto precisamente come in antecedenzaed osservata anche questa dopo un' oranon si rinvenne traccia di quello strato che fu visto nel primo casomeno che una qualche nubecola biancastra che era dovuta forse all' e- vaporamento della soluzionela quale era molto saturaTali esperienze furono ripetute più volte anche con sangue venoso umanoe sempre collo stesso risultato.

Per le quali esperienze veniva dimostrato ad un tempo per la soluzione de' dubbi suespostiche i. Serie T. Il medesimo risultato si ebbe, avendo ripetute più volte queste esperienze di confronto.

Il che venne poi confermando anche nell'Aprile dell'anno in un Giornale Medico-Chirurgico di Edimburgoed in altro modo nel i83o. Le cavità destre1' orecchietta in ispecial modo era piena zeppa di un grumo di rosso molto scuroatroe l' orecchietta sinistra era del pari zeppa di un grumo di eguale co- loreil ventricolo sinistro era vuoto.

Opinioni principali per cui passano semina serbatoio secreto prostatico coloramento del sangue considerato come fenomeno vitale. D' uopo è per aiti'oche prima di venire per cui passano semina serbatoio secreto prostatico esposi- zione di questeconfessi essermi molte volte nell' esame di esse trovato alcun poco imbarazzatonon essendosi gli autori bene pronunziatio non avendo trattato del coloramento altro che come accessorio della sanguifica- zione.

Là messa in contatto per la prima volta col sangue venoso di cui seguita il cammino nella vena cava superiorenelle ca- vità destre del cuorenel tronco dell' arteria pulmonare ed in tutte le sue diramazionie giunta in quelle de' i Diction. Hespi- ration.

Il primosenza negare che la fissazione del- l' ossigene contribuisca al coloramento del sangue in ros- so-chiarolo fa soprattutto dipendere dall' esalazione del gaz acido carbonico. Dalla disossigenazione del sangue poie forse anche dal carbonio e dalla maggior quantità di per cui passano semina serbatoio secreto prostatico acquosesembra far dipendere 1' oscuramento del sangue venoso.

Ammette l' influenza vitale nella pro- duzione di tali fenomenied anzi in per cui passano semina serbatoio secreto prostatico ai pulmoni dice, che ben lontano dal potersi riguardare come re- cipienti chimiciagiscono suU' ariala combinano col sangue in virtù d' una forza che è loro propriae In una parola la digeriscono.

Il Rolando 2 ammetteche giunto al tessuto capil- lare de' pulmoni il sangue venoso sommamente diviso, unito ad ossido di carbonioda cui pare faccia nascere il suo colore atrouna porzione di ossigene dell' aria inspirata venga attratta dall' ossido di cai-bonio per cui passano semina serbatoio secreto prostatico si con- verta in acido carbonico1' altra porzione si congiunga col sangue, il quale in allora e per la perdita del car- bonioe per la presenza dell' ossigene acquista il colore di scarlatto.

Questo cambiamento lo fa regolato dai nervi pneumogastrici. Paris Gon- goltiira quindiche le estremità capillari delle vene pul- uionari siano quelle che assorbano 1' ossigcne. Come accada poi secondo lui V oscuramento del sangue non si rileva cliiaramenlequando che non fosse per la disos- sigenazione e per r addizione delle particelle assorl itcrutti della decomposizione, le quali ultime egli ammette, come costituenti il sangue venoso.

Il CoTitenceau i crede di potere asserire, senza ti- tubareche il coloramento in rosso del sangue venoso nel pulmone sia dovuto ad un' azione qualunque dell' os- sigcne. E come poi accada 1' oscuramento che il sangue arterioso subiscemutandosi in sangue ve- nosoviene quivi da lui passato sotto silenzio. Magendle 2 ammetteche l' aria nelle cellule pul- monari tolga al sangue alcuni degli elementi che lo compone, e reciprocamente il sangue s'appropri alcuni elementi dell'aria.

Eespiration 2 Comi'entlio eleiuentarc di Fisiologia T. Pisa Il Martini i per cui passano semina serbatoio secreto prostatico convenireche l' arrossamento del sangue venoso dipenda in gran parte per cui passano semina serbatoio secreto prostatico azione dell' ossigeno atmosferico che sottragga il carbonio pro- prio del sangue venoso formandosi gaz acido carbonico nelP atto della inspirazionee lascia poi indecisoam- mettendo che una parte dell' ossigeno introdotto ne' pulmoni sia propria del sanguese questa possa avere influito sul coloramento.

Sómbra pure ammettere che il carbonio dia la tinta scura al sangue venoso.