Abbiamo preso il succo di una prostata

Tecnica Endoscopica Holep con Laser ad Olmio per l'Ipertrofia Prostatica Benigna

Rimozione delladenoma prostatico in Novosibirsk

Buongiorno carissimo Valdo. Ho 30 anni e ho tantissimo da Abbiamo preso il succo di una prostata e soprattutto da migliorare, anche per quanto riguarda me stessa e il mio stile di vita.

Mi sembra di procedere a piccoli passi e con eccessiva lentezza. La nostra alimentazione in famiglia non è delle migliori, ne siamo consapevoli, soprattutto dopo averti conosciuto. Ho un bambino non vaccinato.

Il problema che oggi mi preme è mio suocero. Mi spiace disturbarti perché so che nel tuo sito ci saranno altre tesine su questo discorso. Ma gli hanno dato due mesi di vita e vorrei agire in fretta. Ho paura di non riuscirci in tempo e di non riuscire a studiare per bene quello che serve. Ho già la testa che mi scoppia.

Spero tanto in una tua risposta. Sono venuta a conoscenza dei tuoi studi e delle tue tesine solo pochi mesi fa e, pertanto, non sono riuscita ad arrivare a questo shock già informata e tranquilla. La diagnosi è colangiocarcinoma, trombosi della vena porta, cirrosi epatica. Ho cercato Abbiamo preso il succo di una prostata modificare la sua pessima alimentazione. Ma mi sento troppo immatura e ho bisogno di un tuo consiglio professionale.

Sono anche disposta a spostarmi se hai la possibilità di ricevermi. Spero in una tua risposta e mi scuso ancora. Grazie di cuore. Ciao Maeva. Il cancro si produce per impurità del sangue. Poiché la medicina convenzionale è impotente nel guarire il cancro, data la sua incapacità cronica Abbiamo preso il succo di una prostata purificare il sangue, essa si scaglia contro il tumore canceroso e lo estirpa. Cosa ottiene? Il medico capace deve lasciar da parte la cura della formazione neoplastica e concentrarsi sul ristabilire la salute integrale del canceroso.

La digestione consiste nella trasformazione degli alimenti in sangue mediante fermentazione degli stessi a 37 gradi di temperatura. Non si muore mai di tumore o di cancro ma sempre di cattiva digestione e di sangue guasto. La dieta per qualsiasi tipo di tumore sarà esclusivamente a base di frutta e di insalate crude, condite con olio extravergine di oliva e senza sale, nella quantità desiderata, da assumere a piacere secondo appetito e secondo buon senso.

Abbiamo preso il succo di una prostata al cibo si farà uso di decotti e tisane a base di ortiche, di malva, di geranium robertiarum o erba Roberta o cicuta rossa. La cura anticancro del dr Breuss è Abbiamo preso il succo di una prostata forma di digiunoterapia a base di succo di verdura, a volte sostituibile con un brodo di cipolla o di verdure.

Al contrario di altri, sfrutta appieno i meccanismi biologici che si formano nel digiuno totale. In esso infatti, meno si beve succo, meglio è! Viene suggerito di non berne se non si sente reale necessità di farlo, onde evitare la dilatazione dello stomaco e il gonfiore intestinale.

Stomaco e intestino vanno per lui lasciati il più possibile a Abbiamo preso il succo di una prostata. La durata totale di questo semidigiuno, è di 42 giorni in caso di malattie gravi come tumore e cancro. Solo 30 o anche 15 in quelle meno gravi. Le spremute e i brodi vegetali non stracotti mantengono in forze la persona. Si tratta di una dieta idrica che fonda il suo concetto sulla convinzione che la malattia, il cancro per esempio, si nutrirebbe solo dei cibi solidi, e che quindi, per debellarla, sia necessario stare alla larga dai solidi per giorni, dando al corpo solo succo nutritivo essenziale e dando anche la possibilità al corpo di rinnovarsi e di guarire insomma, tramite i meccanismi che sono propri del digiuno e della chetoni.

Non è una succo-terapia Gerson, ma un sistema basato sul digiuno e i rimedi naturali. Diventano auto-cannibali alla ricerca di ogni sostanza superflua, di ogni escrescenza, di ogni accumulo accumulo scorie, di ogni formazioni tumorali.

Decotti e infusi specifici aiutano i reni a smaltire le tossine eliminative, evitando disastrose ostruzioni. Mentre, per i decotti, vale la regola inversa.

La Zuppa Ippocrate è un modo gustoso per cominciare i pasti. Straordinaria come depuratrice renale. Per preparare la zuppa speciale di Ippocrate le verdure devono essere lavate accuratamente e non pelate, tagliate a cubetti, coperte con acqua e cotte per due ore. Poi le verdure cotte vengono passate con il passaverdura per eliminare le fibre e le bucce. Alla fine di questo procedimento otterrete una zuppa densa e cremosa.

Fate raffreddare prima di mettere nel frigorifero. Preparatene abbastanza per due giorni perchè se conservata più al lungo tende a perdere il suo valore nutrizionale. Aglio e salvia a piacere. Tutto in centrifuga. Berlo adagio, a cucchiaiate. Non inghiottire subito, ma insalivare bene.

Durante questa cura non si deve mangiare nulla per 42 giorni, salvo bere il succo di verdura e i decotti. La miscela di succhi secondo la ricetta, deve assolutamente essere bevuta in combinazione con i decotti, sempre solo a sorsi e bene insalivata.

Non succhi di verdura soltanto! È possibile sostituire i succhi, oppure integrarli, con del brodo di cipolle, solo il brodo, non le cipolle. Il Brodo di Zuppa di cipolle alla Breuss Abbiamo preso il succo di una prostata di tagliare una cipolla della grandezza di un limone a pezzettini, assieme alla buccia marrone, rosolare in grassi vegetali od olio, infine, aggiungere un brodo vegetale e mescolare energicamente. Poi filtrare ed utilizzare Abbiamo preso il succo di una prostata il Abbiamo preso il succo di una prostata chiaro, senza cipolla.

Si deve prendere piatti pieni di brodo di zuppa di cipolla al giorno. In caso di cancro al fegato ed alla cistifellea, non si deve mai prendere un piatto intero di brodo di zuppa di cipolle.

È consigliabile invece berne, ogni ora, circa 10 cucchiai caldi. Mettere una manciata di bucce crude in 2 tazze di acqua, e far bollire per minuti. Bere Abbiamo preso il succo di una prostata tazza di decotto di bucce di patata al giorno, freddo, a sorsi. Se il decotto risulta di sapore sgradevole, è segno che il fegato non ne ha bisogno. Eccezionali la patata cruda e la foglia di aloe. Per berla, occorre lasciarla bollire esattamente 3 minuti. Per questo motivo, si dovrebbe bere salvia ogni giorno, per tutta la vita.

Chi ne beve sempre, difficilmente si ammalerà. Il Decotto di salvia, è il più importante di tutti i decotti. Bisognerebbe berlo per tutta la vita. Lasciare in infusione una presa di Geranium Robertianum o erba Roberta per 10 minuti, in una tazza di acqua bollente. Berla fredda, una tazza al giorno, a sorsi. Da 1 a 2 tazze di tisana di melissa al giorno, bevuta fredda a sorsi. Lasciare in infusione in acqua bollente per 10 minuti. Dose: una presa. Abbiamo preso il succo di una prostata presa, in infusione per 10 minuti in acqua bollente.

Ogni giorno una tazza di alchemilla, con ortica bianca e gialla o lamium, bevuta a sorsi. Lasciare in infusione una presa di alchemilla mista e una piccola presa di ortica bianca e gialla in una tazza di acqua bollente per 10 minuti.

Lasciare in infusione una presa in una tazza di acqua bollente per 10 minuti e usare tiepido. Ma mai sulle piaghe aperte! Metterle assieme in infusione in acqua bollente per 10 minuti. Bere una tazza al giorno, a sorsi, di infuso freddo di assenzio. Lasciare in infusione una piccola presa in una tazza di acqua bollente solo per tre secondi. Si dovrebbe bere almeno un litro di decotto di salvia al giorno, fredda o calda. Inoltre sarebbero consigliabili brevi impacchi molto caldi di fiori officinali del fieno, di equiseto, di paglia di avena.

I fiori del fieno si lasciano solo in infusione. Mettere in infusione in acqua bollente per 10 minuti. Due tazze al giorno di decotto di bucce di patata, bevuto a sorsi freddo o caldo. Far bollire una manciata di bucce crude da 2 a 4 minuti in due tazze di acqua. Se il decotto risulta di sapore gradevole è segno che il fegato ne ha bisogno! Se risulta di sapore sgradevole non è necessario berlo. Fare impacchi con foglie di cavolo-verza. Il colangiocarcinoma è un tumore maligno che non interessa direttamente il fegato ma le vie biliari.

Ci sono delle cause predisponenti a questa malattia, che sono state individuate nella malformazione delle vie biliari o nella ostruzione delle stesse, situazione che porta ad un ristagno delle secrezioni con conseguente infiammazione cronica delle medesime vie Abbiamo preso il succo di una prostata possibile degenerazione della struttura.

Le terapie sono sia di tipo chirurgico che non invasivo. Essendo questi interventi altamente demolitivi, Abbiamo preso il succo di una prostata questa circostanza è specificamente richiesta per eliminare al massimo il rischio di lasciare cellule tumorali attive, le complicazioni post operatorie sono un dazio obbligato da pagare. Il corpo, libero da questo impegno, concentra la sua forza nel rigenerare gli organi, espellendo tutte le tossine accumulate nel corso del tempo. Si tratta dei radicali liberi, delle sostanze acide che vengono scartate dal metabolismo.

Il digiuno non è redditizio, non porta soldi. Il digiuno di Breuss, come terapia contro il cancro, non costituisce un esempio unico nel mondo delle terapie naturali.